it Feed RSS di OcchioViterbese http://www.occhioviterbese.it Occhioviterbese Google sceglie Vinyluse come eccellenza in digitale /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=36215 www.occhioviterbese.it 2016-07-24 11:46:06 L’azienda viterbese Vinyluse è stata selezionata da Google come ambasciatrice per promuovere la digitalizzazione delle imprese. È questo il prestigioso riconoscimento assegnato al titolare e fondatore dell’azienda Francesco Ioppolo, nell’ambito del progetto Eccellenze in digitale di Unioncamere, realizzato dalla Camera di Commercio Viterbo. Francesco Ioppolo, trentenne, fondatore e titolare di Vinyluse, l’impresa che da 9 anni crea, produce e distribuisce oggettistica di design in tutto il mondo, è stato infatti invitato a Dublino il 20 luglio scorso per il Growth Engine Ambassadors MeetUp, l’evento in cui si ritrovano gli interpreti delle migliori storie di successo selezionate da Google e provenienti da tutta Europa per confrontarsi sullo sviluppo che il web marketing ha mostrato negli ultimi anni. “L’avventura di Vinyluse con Google – racconta Ioppolo – è iniziata nei primi mesi del 2016 con la realizzazione di uno shooting fotografico e di un video di 60 secondi a testimonianza dei risultati raggiunti dall’impresa grazie agli strumenti Google e al mondo del digitale. Sono fermamente convinto che la tecnologia, la globalizzazione e tutti i servizi di logistica rendono internet uno strumento indispensabile per poter soddisfare le esigenze dei nostri clienti e grazie a questo nuovo traguardo raggiunto, crescono sempre di più le nostre ambizioni portandoci a lavorare costantemente a nuovi progetti. È proprio grazie al Growth Engine Ambassadors MeetUp che siamo riusciti a confrontarci con le migliori eccellenze in digitale di tutta Europa traendone ancora una volta ottime opportunità” “Siamo entusiasti – dichiara Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio Viterbo – per questo prestigioso riconoscimento a una nostra impresa che in brevissimo tempo si è posizionata stabilmente sui mercati internazionali, grazie all’intraprendenza e alla creatività di Francesco e all’ottimo uso che ha saputo fare degli strumenti digitali. Mi preme anche evidenziare che si tratta di un risultato rilevante anche per l’Ente camerale che oltre a segnalare Vinyluse a Google tra le storie di successo è impegnato su più fronti nella digitalizzazione delle imprese e nel promuovere opportunità occupazionali per i giovani in un settore che, come dimostra questa positiva esperienza, offre anche nella nostra provincia occasioni per emergere”. L’evento di Dublino di Google rappresenta di fatto l’ultimo tassello della seconda annualità del progetto “Made in Italy: Eccellenze in digitale”, realizzato nella Tuscia dalla Camera di Commercio Viterbo con il supporto di Unioncamere, e che quest’anno ha potuto contare sul coinvolgimento delle due borsiste esperte in comunicazione digitale Michela Castellani e Roberta Piras. Complessivamente nei dieci mesi compresi  tra il 2015 e il 2016 sono state sensibilizzate circa 600 aziende presenti nel territorio della provincia di Viterbo. Tra le azioni intraprese due sono stati gli interventi rivolti alle imprese: - one-to-many: quattro momenti formativi dal titolo “Digito Ergo Sum: incontri sulle opportunità di internet per le imprese”, riguardanti vari aspetti di digital marketing al quale hanno aderito circa 100 partecipanti. - one-to-one: incontri dedicati alle singole aziende presso lo Sportello Digital marketing della Camera di Commercio di Viterbo, con 70 aziende. Inoltre è stata svolta un’iniziativa di sensibilizzazione sulle potenzialità del digitale in ambito occupazionale attraverso una serie di incontri con le scuole di Viterbo, all’interno dell’Alternanza scuola-lavoro. Le lezioni dal titolo “#Stay Digital” hanno visto la partecipazione di circa 180 ragazzi tra il liceo Scientifico Ruffini e l’Istituto di Istruzione Superiore Francesco Orioli di Viterbo. Infine lo Sportello di Digital Marketing della Camera di Commercio Viterbo ha promosso il programma di minicorsi sugli strumenti digitali realizzato dal CeFAS, diretto da Davide Rossi, e sta seguendo l’attuazione del progetto Crescere in digitale, promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e attuato da Unioncamere in partnership con Google, per diffondere le competenze digitali tra i giovani e nel contempo avvicinare al web le imprese italiane. Per ulteriori informazioni: Sportello Digital marketing, 0761.234469 - 0761.234473 / email a: ufficio.stampa@vt.camcom.it Le storie di successo scelte da Google sono consultabili sul sito https://www.eccellenzeindigitale.it/storiedisuccesso, aggiornate al 2015. Quelle del 2016 sono in fase di inserimento.]]> Previsioni meteo dal 24 al 31 luglio: a metà settimana torna l'Anticiclone delle Azzorre /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=36214 www.occhioviterbese.it 2016-07-24 08:34:11 Correnti fresche nord atlantiche continueranno ad interessare le regioni italiane fino a mercoledì, poi, finalmente, dovrebbe entrare da noi l’Anticiclone delle Azzorre, si da portare situazione di stabilità, bel tempo lungo le coste e temperature estive ma non opprimenti, a parte che nelle grandi città dove invece si soffrirà caldo afoso.     Quindi fino a metà settimana ancora possibili temporali al nord lungo l’arco alpino e lungo tutta la dorsale appenninica. I mari generalmente poco mossi a parte quelli meridionali previsti da poco mossi a mossi. Verso la metà della settimana quindi fenomeni temporaleschi in attenuazione sia al nord che al centro, ancora in parte attivi invece sui rilievi della Calabria e della Sicilia orientale. Le temperature fino a metà settimana in leggero calo quasi ovunque, poi in deciso aumento. Purtroppo l’alta pressione infernale del Sahara è prevista a partire dai primi giorni di Agosto, godiamoci quindi quest’ultima settimana di luglio all’insegna delle belle estati mediterranee che furono….]]> “Arte del pescare”: al via ad Acquapendente la ”Festa del Pescatore” /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=36213 www.occhioviterbese.it 2016-07-24 08:29:00 Con il motto “Per noi la pesca è arte” si terrà ad Acquapendente dal 28 al 31 luglio prossimi la festa del pescatore in località Laghetto San Biagio, via Cassia km 130. Nelle quattro serate l’apertura dello stand gastronomico sarà dalle 19 alle 24. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Acquapendente. I proventi della Festa saranno utilizzati per la sistemazione ed il ripopolamento del fiume Paglia e per sostenere le attività dell’associazione G.P.S.A. (Gruppo Pesca Sportiva Aquesio).]]> L'attesissimo arrivo di Gigi Proietti ad Est Film Festival /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=36212 www.occhioviterbese.it 2016-07-24 08:27:23 Ieri, la seconda giornata del 10° Est Film Festival si è aperta alla Rocca dei Papi con l’incontro con l’autore della mostra Grandi registi del cinema.Dopo l’incontro, il pittore Francesco Ferrari ha fatto da guida al pubblico per tutto il percorso della mostra in uno speciale tour delle Carceri papaline invitando i presenti ad indovinare i titoli dei film, i registi e gli attori protagonisti dei suoi quadri. Sarà possibile visitare la mostra fino al 30 luglio, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21. Nel pomeriggio la Rocca dei Papi ha accolto il numeroso pubblico di Ciak! Montefiascone, il progetto nato in collaborazione con le associazioni Factotum, Zero a 1000 Onlus e Nuova Democrazia Italiana, giunto alla terza edizione e che ha visto proiettati sul grande schermo 5 cortometraggi ambientati a Montefiascone. Sul palco sono saliti Quinto Ficari, Fabrizio Laurentaci, Giuseppe Perfetti, Mario Zeppa e Alessandro Sega. Ad aggiudicarsi il favore del pubblico è stato il cortometraggio Storie di altri mondi di Mario Zeppa. Il pomeriggio si è concluso con la consegna della borsa di studio Est Film Festival nelle scuole assegnata da Luigia Melaragni della CNA di Viterbo e Civitavecchia a Valeria Perosillo. In serata, il ritorno di uno dei registi preferiti dal pubblico di Est Film Festival: Claudio Giovannesi protagonista dell’incontro speciale della 10° edizione (che già aveva vinto il premio del pubblico di Est Film Festival 2009 con la sua opera prima La casa sulle nuvole e l’Arco d’oro – Premio Gruppo Credito Valtellinese del 2013 con Alì ha gli occhi azzurri) ha presentato Fiore, unico film italiano presente all’ultima edizione del Festival di Cannes. La domenica di Est Film Festival sarà un lungo omaggio al cinema italiano a partire già dalla mattinata. Dopo la colazione, alla Rocca dei Papi alle 10.30 ci sarà, infatti, il concerto per pianoforte del maestro Leonardo Angelini che eseguirà una selezione di opere che saranno il preludio alla proiezione di C’eravamo tanto amati, omaggio di Est Film Festival al maestro Ettore Scola. Nel pomeriggio alle 16:30 presso la Rocca dei Papi, un appuntamento per conoscere più da vicino la giuria dei lungometraggi in concorso; il presidente della giuria Giampaolo Sodano, oggi produttore d’olio ma con un passato da giornalista, deputato, direttore di Rai2, amministratore delegato della Eagle Pictures e presidente dell’UNDIM, presenterà al pubblico gli altri giurati che quest’anno dovranno aggiudicare l’Arco d’Oro – Premio Gruppo Credito Valtellinese: Fabio Brugnoli (ingegnere del suono), Francesca Brunori (costumista), Claudio Di Mauro (montatore), Ambrogio Lo Giudice (regista), Danilo Maestosi (giornalista e pittore). A seguire, alle 19:00, un altro omaggio del Festival ad un personaggio del cinema italiano molto amato e scomparso da poco: la proiezione di Pane e Olio, cortometraggio diretto nel 2008 da Giampaolo Sodano che vede Bud Spencer nella sua ultima apparizione sul set. La sera, alle 21:30 in Piazzale Frigo, l’attesissimo incontro con Gigi Proietti che riceverà l’Arco di Platino 2016 – Premio Italiana Assicurazioni per la sua straordinaria carriera. Seguirà la proiezione di Febbre da cavallo (Steno 1976), opera cult del cinema italiano appena restaurata e che quest’anno festeggia i 40 anni dall’uscita in sala. Per tutte le altre informazioni e il PROGRAMMA COMPLETO: www.estfilmfestival.it]]> Guardia Costiera, Vigili del fuoco, Sics e Fin Salvamento al lavoro sulle spiagge di Montalto di Castro e Pescia Romana /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=36211 www.occhioviterbese.it 2016-07-24 08:25:53 Il personale della Sics (Scuola cani salvataggio), della Guardia Costiera, i bagnini della Fin Salvamento e i Vigili del Fuoco del soccorso acquatico, sono intervenuti nella giornata di ieri in due distinte operazioni sulle coste di Montalto Marina e Pescia Romana. La prima ha riguardato, nella tarda mattinata, la ricerca di una bambina di cinque anni che si era persa sulla spiaggia di Montalto Marina. La piccola, poco dopo le ore 12, presso lo stabilimento balneare dell’Aeronautica Militare, si era allontanata dalla madre, la quale, preoccupata di non vedere più la figlia, ha allertato i Vigili del Fuoco del soccorso acquatico in servizio nello stesso stabilimento. A quel punto è stata immediatamente avvertita la Capitaneria di Porto di Montalto che ha coordinato le operazioni di ricerca della piccola su tutto il litorale. La bambina, dopo un'ora, a circa un chilometro di distanza dal punto della scomparsa, è stata notata che piangeva dai due operatori della cinofila Sics. I soccorritori hanno poi rintracciato la madre che ha così potuto riabbracciare la bambina. Un altro intervento è stato eseguito alle ore 17 a Pescia Romana, in località Costa Selvaggia. Un uomo di circa 60 anni, che stava facendo il bagno a circa 150 metri dalla spiaggia, è stato colto di sorpresa dalla corrente e ha iniziato a sbracciare per chiedere aiuto. A quel punto i conduttori della Scuola italiana cani salvataggio sono subito intervenuti con tre cani, Kira, Kira ed Eva, che hanno raggiunto a nuoto il malcapitato trascinandolo a riva sano e salvo. «Con l’intervento di ieri – dichiarano il sindaco Sergio Caci e il vicesindaco e delegato alla sicurezza Luca Benni – confermiamo l’importanza del progetto Mare Sicuro della Guardia Costiera e di avere attivato ed ampliato sulle spiagge di Montalto e Pescia un servizio essenziale per la sicurezza dei bagnanti che vogliono trascorrere le vacanze qui da noi. Ringraziamo  la Guardia Costiera, i Vigili del fuoco, la Fin Salvamento e la Sics per l’impegno che svolgono tutti i giorni».]]> Secondo la Regione Lazio per Vetralla non c'è spazio nella via Francigena /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=36210 www.occhioviterbese.it 2016-07-24 08:22:04 Dopo soli tre mesi è arrivata la non risposta dall'Agenzia Regionale del Turismo del Lazio alla nostra lettera aperta inviata ad Aprile. Nella lettera facevamo notare che erano assenti numerose località della Via Francigena in un video promozionale diffuso anche online dal Presidente Zingaretti. Il succo della risposta è che per realizzare un video di pochi minuti non era possibile inserire tutte le tappe. Non c'è quindi l'intenzione di effettuare una rettifica o una nuova versione del video. Permane il nostro disappunto: la possibilità di aggiungere altri luoghi era possibile visto che nel video vengono citate più volte le stesse tappe (Bolsena e Montefiascone 2, Formello addirittura 3) e viene data maggiore visibilità alla variante Cimina rispetto all'originale itinerario Sigerico che comprende anche Vetralla. Zingaretti, durante la campagna elettorale, è venuto ad incontrare la lista che attualmente siede nei banchi della maggioranza del nostro Comune promettendo grandi novità. Non ci resta che attendere, e sperare, che oltre al direttore d'orchestra cambi anche la musica. MoVimento 5 Stelle Vetralla]]> Polizia Stradale: campagna Tispol Viaggiare sicuri /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=36209 www.occhioviterbese.it 2016-07-23 17:12:00 Dal prossimo 27 luglio  e sino al 31 luglio pp.vv., da parte dei dipendenti della Sezione Polizia Stradale di Viterbo , compresi i Distaccamenti di Monterosi e Tarquinia, saranno svolti dei servizi di controllo nell’ambito dell’operazione , a livello europeo, sulla sicurezza stradale promossa dal network europeo delle Polizie Stradali “Tispol” denominata “VIAGGIARE SICURI”.           Nello specifico il programma d’azione consisterà in un’attenta e continua attività di verifica delle ordinarie condizioni di sicurezza degli autoveicoli e dei veicoli a due ruote che, nel periodo estivo, si muoveranno sul territorio nazionale. Pertanto, verranno intensificati i controlli relativi alle condizioni dei veicoli, alla sistemazione del carico, alle inefficienze tecniche, alla regolarità dei documenti del conducente e del veicolo, nonché all’osservanza dell’uso dei sistemi di ritenuta anche per i minori. Contestualmente, verranno potenziati i controlli dei veicoli commerciali e autobus, vale a dire dell’autotrasporto nazionale e internazionale di persone e cose, in attuazione del piano europeo denominato“Truck and Bus”. Si tratta, infatti, di mezzi che possiedono di per sé un alto rischio potenziale, sia per il numero di persone trasportate che per le dimensioni di carico. In questo periodo il trasporto collettivo avviene in misura notevole sulle strade: parliamo del trasporto pubblico urbano, di quello extra-urbano, interregionale o nazionale (gite, viaggi organizzati, tour turistici, ecc.) che coinvolge, ogni giorno, migliaia di persone, sia per i trasportati che come autisti. Nel nostro Paese, il trasporto delle merci su gomma rappresenta circa il 90% di tutto il traffico mercantile nazionale, con ovvie ripercussioni sulla sicurezza e sulla viabilità. L’Italia, per mezzo della Polizia Stradale, ha aderito alla campagna europea “Tispol” con l’obiettivo di ottenere una costante riduzione degli eventi infortunistici su strada, nonché quale decremento delle conseguenze che scaturiscono da tale fenomeno, in ordine al numero di persone decedute, ferite ed ai conseguenti “danni sociali” da esso derivanti.  https://www.facebook.com/QuesturaViterbo/]]> Turismo, Coldiretti Viterbo: cresce il numero di chi sceglie campagna e agriturismi /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=36208 www.occhioviterbese.it 2016-07-23 17:09:20 Con le ultime partenze salgono a oltre 15 milioni gli italiani in vacanza a luglio, con un aumento del 25% rispetto allo stesso periodo del 2015. Sono i dati dell’indagine Coldiretti/Ixè in occasione del fine settimana più bollente dell’estate, quello che inaugura la stagione degli esodi. Netta preferenza per le mete nazionali. Solo il 27% di chi va in vacanza trascorrerà qualche giorno in paesi europei, il 9% in altri continenti, soprattutto Usa e Asia. Si sente l’effetto dei drammatici episodi di terrorismo internazionale che condizionano le mete delle vacanze di più di 1 italiano su 4 (27%). Percentuale che sale al 41% tra i giovani dai 18 ai 24 anni, dove più alta è la tendenza verso mete estere. Il mare è scelto da 7 italiani su 10, seguito dalla montagna con il 24%. Non mancano le scelte alternative: raddoppiano le presenze in campagna, scelta dal 9% dei vacanzieri. Una tendenza che premia l'agriturismo, struttura che garantisce un ottimo rapporto prezzo/qualità. La scelta avviene sempre più spesso attraverso la consultazione di siti come terranostra.it o campagnamica.it. “La nostra provincia – commenta il presidente della Coldiretti di Viterbo Mauro Pacifici – è straordinariamente ricca di agriturismi moderni, dotati di comfort, piscine, maneggi, strutture sportive. Molti di loro, nati su iniziativa di una nuova classe di imprenditori giovani e innovativi, hanno il vantaggio di trovarsi in zone collinari dalle quali, in poco tempo, si raggiungono mete turistiche, località balneari, monumenti, abbazie, parchi naturali, terme, le mura megalitiche, ma anche i borghi dove si fa shopping agroalimentare”. Attenzione al risparmio nella scelta dell’alloggio. Meno di 1 italiano in vacanza su 3 (29%) ha scelto di alloggiare in alberghi o pensioni, il 33% orientato verso case o appartamenti di proprietà, di parenti e amici, mentre un ulteriore 25% le affitta. Mai così alta la spesa turistica per cibi e bevande con circa un terzo (32%) del budget di italiani e stranieri in vacanza nel Belpaese destinato alla tavola o per l’acquisto di prodotti enogastronomici. Gli italiani tornano a mangiare fuori. Aumentano del 13% rispetto allo scorso anno, per un totale del 64% che andrà in ristoranti, trattorie, agriturismi. La convivialità a tavola, la possibilità di gustare prodotti e pietanze della tradizione regionale tra i principali fattori di attrazione turistica, al punto che quasi 1 italiano su 3 (30%) ritiene che la riuscita della vacanza dipenda soprattutto dal buon cibo.]]> Riforma costituzionale, Ciucciarelli (UdT): Un No deciso e motivato fuori da ogni comitato partitico /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=36207 www.occhioviterbese.it 2016-07-23 17:06:10 L'Unione della Tuscia si schiera per un deciso NO al referendum costituzionale del prossimo autunno, pur non prendendo parte a nessun comitato partitico. Siamo abituati a motivare ogni nostra scelta con ragioni diverse da spicciole convenienze di bottega dichiara Ciucciarelli, il nostro NO prescinde dalla ricerca di una fantomatica unità del centrodestra finalizzata a trovare in questo gli unici appigli per dare addosso all'indifendibile azione del Governo. Per il futuro vorremmo contenuti di spessore, idee e proposte che cancellino la soporifera esistenza di un'area che, così com'è, è destinata solo a soccombere. C'è bisogno di uno scossone che superi la logica di riconquista delle poltrone fine a sé stessa, essendo necessario dare ad un'intera comunità nuove linee guida che ne motivino e ricompattino l'azione. Per questo non abbiamo aderito ad alcun comitato partitico per il NO, non riconoscendone l'autorità culturale e politica, e combatteremo in solitaria o con chiunque ci vorrà stare una lotta che iniziamo sin da ora a definire nei contorni. Nel merito continua Ciucciarelli, l'Esecutivo Politico dell'Unione, riunitosi in data 22 luglio, ha individuato alcune linee-guida utili a chiunque voglia battersi giorno per giorno, porta a porta e senza deferenza alcuna verso un governo criminale, per preservare quei residui di diritto ad una democrazia partecipativa che vorrebbero toglierci del tutto. In particolare:-La riforma NON supera il bicameralismo, semplicemente lo rende più confuso creando conflitti di competenza tra Stato e Regioni e tra Camera e nuovo Senato.-La riforma NON produce semplificazione, semmai incrementa la confusione moltiplicando fino a dieci i procedimenti legislativi.-La riforma NON diminuisce i costi della politica. I costi del nuovo Senato sono ridotti solo di un quinto rispetto all'odierno. Perché allora non dimezzare i deputati della Camera?-La riforma NON produce innovazione, conservando e rafforzando il potere centrale a danno delle autonomie, private ulteriormente di mezzi finanziari.-La riforma NON amplia la democrazia partecipativa, triplicando da 50.000 a 150.000 le firme necessarie per i disegni di legge di iniziativa popolare.-La riforma NON è chiara, essendo scritta in modo da non essere compresa.-La riforma NON è legittima, perchè prodotta da un Parlamento eletto con una legge elettorale (il c.d.Porcellum) dichiarata incostituzionale.-La riforma NON è frutto della volontà autonoma del Parlamento, perché è stata scritta sotto dettatura del governo Renzi.-La riforma NON garantisce la Sovranità Popolare, perché con il combinato disposto della nuova legge elettorale (Italicum) la consegna di fatto ad una minoranza parlamentare che solo grazie ad un folle premio di maggioranza si impossessa di tutti i poteri.-La riforma NON garantisce l'equilibrio tra i poteri costituzionali, perché mette gli organi di garanzia (Presidente della Repubblica e Corte Costituzionale) in mano alla falsa maggioranza scaturita dal premio.In queste ore alcune voci ci fanno dubitare sul fatto che il referendum si tenga conclude Ciucciarelli ma è opportuno sin da ora analizzare e sviscerare gli argomenti citati, così da essere pronti in autunno a scendere in piazza .A tal fine l'Unione della Tuscia adotterà durante tutta la campagna per il NO il manifesto in allegato.]]> Via alle Unioni Civili: due uomini i primi a sposarsi a Viterbo /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=36206 www.occhioviterbese.it 2016-07-23 17:01:29 Il Consiglio di Stato ha detto sì al decreto ponte che permetterà la celebrazione delle prime Unioni Civili tra persone dello stesso sesso. Tanti i Comuni di Italia che hanno messo a disposizione i luoghi più belli. Da Verona il sindaco Tosi ha messo a disposizione il balcone di Romeo e Giulietta, mentre a Viareggio ci si potrà sposare in spiaggia. A Milano già è attivo il numero verde 02.884.41641  per prenotare il lieto evento in Comune e in una sola giornata già sono arrivate 79 richieste. A Firenze la prima unione civile verrà celebrata l’8 settembre, nella Sala Rossa d Palazzo Vecchio. Quindi se tutto procede come dovrebbe, a Ferragosto avremo le prime coppie omosessuali unite civilmente. Sarebbe bello che anche Viterbo offrisse le locations migliori e invitasse la popolazione a partecipare all’evento. Viterbo è ricca di storia e bellezze artistiche. Ricordiamo che qui, nel 2014, fu istituito il registro delle Unioni Civili ,dopo una lunga battaglia tra opposizioni filo cattoliche e forze arcobaleno. La lotta fu dura senza risparmio colpi bassi e feriti sul campo. La popolazione manifestò il suo consenso al registro, firmando per la petizione promossa dall’ associazione Solidarietà Cittadina. Vennero consegnate più di 3400 firme.. Per il 2014 quel registro era l’unica possibilità, di pseudo legalità, per una coppia gay o lesbica. Riconosciuto dal Comune di appartenenza attribuiva qualche diritto a due persone colpevoli solo di essere dello stesso sesso. Ma questo registro presente in ben 327 Comuni d’Italia è servito per far capire, al livello nazionale, che c’era bisogno di una legge che tutelasse questi legami. Il lavoro delle associazioni, in questo caso dei Comini italiani, fu quello di premere sulle istituzioni affinché si colmasse un vuoto normativo che durava da più di 30 anni. È logico che ora questo registro delle unioni civili appaia nulla al confronto di una legge nazionale, ma senza di esso non si sarebbe mai arrivati a una legge italiana che tutelasse le unioni tra omosessuali. Il Comune di Viterbo, poi, disse che avrebbe fatto tanto per pubblicizzare questo registro ma così non avvenne. Solo dopo molte rimostranze si riusci ad ottenere un accordo con la ASL in modo che in ospedale, il compagno del malato potesse essere riconosciuto come tale. Insomma, il registro fu proclamato, ma fu lasciato vuoto di contenuti. Da Ferragosto, anche a Viterbo, ci si potrà unire civilmente tra persone dello stesso sesso. Non vale l’obiezione di coscienza, perché lo impone la legge. Due ragazzi, M. e J., nel fiore degli anni, stanno con il fiato sul collo degli incaricati del Comune per prenotare il lieto evento. Si amano, si vogliono sposare. Faranno la cosa giusta? Durerà? Chi può saperlo. La cosa importante è che da oggi hanno la possibilità di scegliere, possibilità che prima no avevano, e soprattutto, una volta detto il fatidico “Sì”, avranno gli stessi diritti una coppia eterosessuale unita in matrimonio. Emanuela Dei]]>