it Feed RSS di OcchioViterbese http://www.occhioviterbese.it Occhioviterbese Operazione congiunta Nas e carabinieri di Grotte di Castro in casa di riposo per anziani: tre denunce /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=27770 www.occhioviterbese.it 2015-01-28 15:54:43 Ieri i Carabinieri del N.A.S. di Viterbo unitamente ai colleghi della Stazione di Grotte di Castro sono intervenuti, in quel comune, a seguito di alcune segnalazioni da parte di alcuni degenti e dei loro familiari, all’interno di una casa di riposo per anziani per verificarne le condizioni e il regolare possesso delle rispettive autorizzazioni.   Al termine del controllo i militari hanno denunciato in stato di libertà tre persone, in particolare: -          una cittadina Moldava di 42 anni, addetta all’assistenza degli anziani per maltrattamenti agli stessi, abbandono di incapaci e violenza privata. Da quanto accertato dai militari la donna avrebbe maltrattato alcuni ospiti infliggendo punizioni ed atti di violenza psicologica e, in alcune occasioni anche fisiche; -          due cittadini Italiani di 75 e 51 anni, rispettivamente presidente della suddetta casa di riposo e titolare della società di gestione dei servizi, per aver accolto anziani non autosufficienti in assenza della prescritta autorizzazione, applicato misure di contenzione in assenza della preventiva prescrizione medica e omesso di assicurare il servizio di assistenza, controllo e vigilanza ai pazienti non autosufficienti. Adesso si attendono le decisioni dell’Autorità amministrativa e Giudiziaria per le incombenze del caso.]]> Igiene urbana: nuovi cestini gettacarte fuori le mura e nelle frazioni. A breve altri nel centro storico di Viterbo /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=27769 www.occhioviterbese.it 2015-01-28 13:15:23 “Se una bottiglia è in terra non bisogna chiedersi perché il Comune non ha ancora spazzato, ma chi è il cretino che l'ha buttata! . L'assessore alle politiche per l'ambiente Andrea Vannini esordisce con una frase del ministro Poletti per richiamare l'attenzione dei viterbesi sul decoro cittadino. “La città pulita è un diritto del cittadino – sottolinea l'assessore di Palazzo dei Priori –  ma contribuire a mantenerla pulita è un dovere. Il Comune di Viterbo sta portando avanti un dialogo forte e serrato con la società Viterbo Ambiente per migliorare e ottimizzare il servizio. Di contro, è fondamentale che il cittadino osservi quelle piccole regole indispensabili per mantere la città il più pulita possibile. L'appello che voglio rivolgere ai viterbesi è quello di impegnarsi a conferire i rifiuti nei tempi e nelle modalità prescritte, utilizzando i cestini gettacarte, evitando di buttare a terra cartacce, sigarette, buste e perfino bottiglie di plastica, come purtroppo avviene in diverse zone della città, tra cui parcheggi, strade e piazze. Abbiamo bisogno della piena collaborazione dei cittadini.   E a proposito di cose in terra è lo stesso assessore di Palazzo dei Priori a fare il punto sui cestini gettacarte che il Comune ha collocato fino ad oggi e su quelli che arriveranno prossimamente. “Il settore igiene pubblica ha provveduto a far installare 30 nuovi cestini gettacarte  fuori le mura del centro e nelle frazioni. Altri 80 sono stati ordinati e verranno collocati a breve all'interno del centro storico. A oggi sono complessivamente 585 i cestini installatati. A questi si aggiungono i 30 per le deiezioni canine collocati nelle zone maggiormente frequentate per le passeggiate con i nostri amici cani”. L'assessore Vannini ricorda inoltre che le buste per la raccolta delle deiezioni sono disponibili presso l'ecosportello, situato al piano terra degli ufficili comunali di via Garbini. “Purtroppo si verificano frequentemente atti di vandalismo ai danni dei cestini gettacarte, il più delle volte vengono divelti o staccati dal palo. Ricordo che ciascun cestino costa più di 200 euro. Soldi pubblici ovviamente. Il Comune può provvedere al ripristino, ma solo fino a un certo numero di cestini. Superato il limite, i costi diventano difficilmente sostenibili”.   L'assessorato è a disposizione per segnalazione di disservizi, ma anche per richiedere informazioni in merito alla modalità di raccolta, consigli su come migliorare il servizio, nonché suggerimenti su come e dove intervenire per carenza di cestini gettacarte o contenitori per deiezioni canine. Non ultimo, l'assessore Vannini, nel ricordare il contatto telefonico dell'ecosportello, 0761 348 440, mette a disposizione dei cittadini la propria mail istituzionale,  assessorevannini@comune.viterbo.it . “Un modo per avere un contatto ancor più diretto con gli utenti, ma anche per intervenire sulle varie criticità in tempi ridotti”. L'assessore si sofferma infine su un'altra notizia riguardante il decoro urbano. “É di questi giorni l'ordinanza che responsabilizza gli esercenti di locali pubblici come bar, ristoranti, pizzerie e pub, che d'ora in poi dovranno mantenere decoroso e pulito il suolo pubblico intorno all’esercizio commerciale, apponendo, laddove assenti, opportuni contenitori gettacarte e posacenere.   I nuovi cestini gettacarte sono stati collocati in via Rossi Danielli, via B. Buozzi, via Zara, via F. Baracca, via degli Etruschi, via Raffaello, parcheggio Cotral, via I. Nievo, via della Pila, via Garbini, viale Trento, via R. Capocci, via C. Cattaneo, via Monte Cervino, via Vicenza, a San Martino, Grotte Santo Stefano, Bagnaia, La Quercia, Sant'angelo e Roccalvecce.  ]]> Rubano cassaforte da una banca, ladri in fuga speronano i carabinieri di Viterbo. Un arresto /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=27768 www.occhioviterbese.it 2015-01-28 13:07:51 Negli ultimi giorni si è infittita la maglia dei servizi coordinati dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Viterbo per contrastare l’escalation di reati predatori in tutta la Provincia.Già nei giorni scorsi nella rete dell’Arma sono finite diverse bande dedite al furti di rame e furti in abitazioni con decine di arresti.  Questa notte, a seguito del furto avvenuto all’interno della filiale di Vetralla della Banca di Credito Cooperativo di Barbarano Romano, i Carabinieri della Compagnia di Viterbo, quelli della Compagnia di Ronciglione e di Civita Castellana, coordinati dalle rispettive Centrali Operative sono riusciti a bloccare una autovettura con a bordo uno dei malviventi e trarlo in arresto. Alle 03,00 circa è scattato l’allarme poiché alcuni uomini erano entrati, scassinando le porte blindate, all’interno della filiale della banca. Immediatamente è stato posto in essere nel territorio delle due Compagnie il piano per fermare i malviventi bloccando tutte le possibili vie di fuga. Infatti i risultati non si sono fatti attendere e circa 10 minuti dopo un’autoradio del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ronciglione ha intercettato un Fiat Doblo, risultato rubato nella capitale, che a gran velocità tentava di allontanarsi verso Roma. Immediatamente è scattato l’inseguimento ma l’autista non si è fermato e ha continuato la sua folle corsa tentando di speronare due volte l’autoradio dei militari. A questo punto gli uomini dell’Arma hanno esploso due colpi, con le pistole d’ordinanza,  all’indirizzo delle gomme del mezzo forandole e costringendo l’uomo a fermarsi. Una volta ammanettato all’interno del mezzo è stata rinvenuta la cassaforte ancora chiusa con all’interno l’interno bottino e un cospicuo numero di arnesi da scasso che costituivano il Kit a loro disposizione per scassinare.. L’arrestato, un 32nne romano con numerosissimi precedenti penali specifici sarà tradotto presso il carcere di Mammagialla a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente. Il mezzo e la cassaforte sono state sottoposte a sequestro in attesa dell’autorizzazione alla restituzione ai legittimi proprietari. Sono ora in corso le indagini per risalire agli altri autori del reato e non si esclude il loro coinvolgimento in analoghi fatti, avvenuti negli ultimi mesi, nel territorio della provincia.]]> La Provincia di Viterbo dà il via al rilascio di concessioni per nuove Aziende agrituristico venatorie /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=27767 www.occhioviterbese.it 2015-01-27 19:15:18 E’ stato pubblicato sull’albo pretorio online della Provincia di Viterbo l’avviso pubblico per il rilascio della concessione per la realizzazione, sul territorio provinciale, di nuove Aziende agrituristico venatorie e Centri privati di produzione naturale di fauna selvatica.   In sostanza si dà la possibilità a proprietari o conduttori, singoli o associati, di fondi, di creare una nuova azienda o implementare quella esistente, con il duplice obiettivo: la tutela del patrimonio faunistico venatorio e rendere multifunzionale l’impresa agricola.   “Una nuova opportunità per chi già fa o vuole cominciare a fare agricoltura sul nostro territorio – spiega l’assessore all’Agricoltura della provincia, Franco Vita – la nascita di nuove Aatv permetterà infatti da un lato di proseguire con la politica di tutela di specie locali, ma darà anche nuove opportunità a imprenditori. Proprio per questo – aggiunge - saranno avvantaggiate le imprese i cui terreni sono caratterizzati da agricoltura svantaggiata: questo per sviluppare la multifunzionalità dell’impresa agricola, sostenendo e integrando il reddito dell’imprenditore”.   Il bando con tutte le specifiche utili per presentare la domanda è scaricabile dall’albo pretorio online della Provincia (albopretorio.provincia.vt.it). Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro le ore 12 del 20 febbraio 2015 all’ufficio Caccia della Provincia in via Saffi, 49 a Viterbo .]]> Un incontro a Montefiascone per la Memoria della Shoah /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=27766 www.occhioviterbese.it 2015-01-27 19:08:05 La mattina di mercoledì 28 gennaio 2015 presso l'Istituto d'Istruzione Superiore Statale Carlo Alberto dalla Chiesa di Montefiascone (Vt) si svolgerà un'iniziativa di commemorazione delle vittime della Shoah, con riferimento alla ricorrenza del Giorno della Memoria. All'iniziativa partecipa il responsabile del Centro di ricerca per la pace e i diritti umani di Viterbo.   Nota per la stampa a cura del Centro di ricerca per la pace e i diritti umani di Viterbo]]> Tirocini formativi, sottoscritta convenzione tra l'università e l'ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=27765 www.occhioviterbese.it 2015-01-27 19:05:17 Tirocini formativi, sottoscritta un'importante convenzione tra l'Università degli Studi della Tuscia - dipartimento di Economia e Impresa e l'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.  A siglare l'importante documento, presso la sede dell'ateneo, sono stati nei giorni scorsi il professor Alessandro Mechelli, direttore del dipartimento e il dottor Marco Santoni, presidente dell'Ordine professionale.  Nello specifico, si tratta di una convenzione per lo svolgimento del tirocinio in concomitanza con il percorso formativo che prevede per lo studente l’esonero dalla prima prova scritta dell’esame di Stato per l’esercizio della professione di Dottore commercialista e di esperto contabile. Grande soddisfazione da parte di entrambe le istituzioni, considerata la sottoscrizione una tra le prime in Italia, per aver raggiunto un importante obiettivo, ma anche e soprattutto per aver ulteriormente consolidato la già proficua collaborazione tra l'Università degli Studi della Tuscia e l'ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.]]> Bolsena. Giornata della memoria, grande manifestazione per il 70° /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=27764 www.occhioviterbese.it 2015-01-27 19:03:10 BOLSENA – Grande manifestazione per il 70° della shoah in occasione della Giornata della memoria chi cui sono stati protagonisti alunni, docenti e alcuni genitori. Le classi quinte della primaria e le classi della secondaria di 1° grado hanno partecipato con attenzione e commozione alla celebrazione della Giornata della Memoria svoltasi presso il teatro S. Francesco e dedicata proprio al tema della scuola e degli alunni durante la persecuzione nazifascista degli ebrei. La mattinata è stata condotta dal direttore artistico del teatro Fabio D’Amanzio che ha presentato le varie parti dello spettacolo e recitato brani dedicati alla terribile realtà dei campi di concentramento. La descrizione della drammatica esperienza del lager è stata accompagnata dalla musica degli Acoustic Quintet di Giuseppe Nucci, dalla voce della cantante Vanessa Pettinelli e dai numerosi alunni che hanno interpretato brani sulla shoah. Un momento di particolare significato è stata la testimonianza della “memoria”  bolsenese  di Rodolfo Cerica che ha vissuto gli anni della guerra e ha raccontato agli alunni le dure esperienze della sua giovinezza.  A seguire il prof. Antonio Quattranni ha illustrato alcuni documenti riguardanti l’internamento di ebrei nella Tuscia e in particolare nella stessa Bolsena dove si trovavano un discreto numero di cittadini ebrei vittime della persecuzione e della limitazione della libertà. Si è trattato di una manifestazione che ha voluto far leva anche sulle vicende “locali” per affrontare un tema che ha un valore universale e che ha inteso ribadire la difesa dei diritti dell’uomo, delle dignità degli esseri umani e della libertà di ognuno.    ]]> Cgil Cisl Uil: ''Polizia Locale, Mobilitazione Nazionale'' Il 10 febbraio presidi davanti alle Prefetture di tutta Italia /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=27763 www.occhioviterbese.it 2015-01-27 18:48:32 “Mentre il Governo limita i diritti dei lavoratori e riduce i trasferimenti fondamentali per garantire i servizi, molte Amministrazioni comunali anziché opporsi a queste misure e anziché preoccuparsi delle collusioni fra criminalità, malaffare e istituzioni, non trovano di meglio che scaricare responsabilità ed inefficienze sui propri lavoratori e sui cittadini, aumentando le imposte locali e tagliando i servizi” questa la denuncia dei segretari nazionali Federico Bozzanca (Fp-Cgil), Daniela Volpato (Cisl-Fp) e Giovanni Torluccio (Uil-Fpl) sulla vertenza della polizia locale. “Diciamo no all’aggressione mediatica e istituzionale che sta avvenendo nei confronti della categoria della Polizia locale e di tutto il pubblico impiego. Nessuno si è preoccupato di spiegare che il corpo di polizia locale, municipale e provinciale, lavora in condizioni di estrema precarietà, con un quadro normativo e giuridico che non ne riconosce il ruolo e le funzioni alla luce dell’attuale assetto istituzionale, e soprattutto senza tutele. Per esempio, la mancata estensione alla Polizia Locale dei benefici legati al riconoscimento della causa di servizio e dell’equo indennizzo, è un caso di discriminazione palese che grida vendetta perché crea una disparità di trattamento inaccettabile tra le forze della Polizia di Stato e la Polizia Locale”. Per questo le tre sigle si preparano ad una mobilitazione su tutto il territorio nazionale, organizzando in contemporanea il 10 febbraio prossimo presidi del personale davanti alle Prefetture. “I presidi non saranno solo per manifestare la legittima indignazione di questi lavoratori”, precisano i sindacalisti. “Chiederanno un incontro al Ministero degli Interni per portare avanti rivendicazioni precise, in primo luogo affrontare una volta per tutte il tema della modifica dell’ormai obsoleta legge 65/86”, proseguono. “Serve una legge aggiornata che sia più rispondente al quadro normativo e istituzionale, che ponga fine a discriminazioni ingiuste, uniformi le condizioni operative della Polizia Locale su tutto il territorio nazionale, ne riconosca e valorizzi ruolo, funzioni e specificità.” “Parliamo di agenti e funzionari che svolgono un ruolo insostituibile nelle città e sul territorio, garantendo ai cittadini servizi fondamentali per la sicurezza e la prevenzione”, concludono Bozzanca, Volpato e Torluccio. “Saremo al loro fianco per difendere e rilanciarne tutele, immagine e dignità professionale”.]]> Trentasettesima Giornata per la Vita ad Acquapendente /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=27762 www.occhioviterbese.it 2015-01-27 18:44:11 Il Movimento per la Vita Aquesiano intitolato a Santa Gianna Beretta Molla celebrerà domenica 1 febbraio la Giornata per la Vita giunta quest’anno alla trentasettesima edizione. Come consuetudine in tutte le S. Messe della prima domenica di febbraio, quando ogni anno da ormai trentasette viene celebrata la Giornata per la Vita, verranno distribuiti vasetti di primule per salutare la primavera imminente che segnerà la rinascita annuale della natura alla vita. Nel corso delle stesse S. Messe sarà letta la riflessione preparata per l’occasione anche quest’anno dal Presidente onorario del MpV aquesino prof. Antonio Ceccarelli.]]> Montalto di Castro. Disservizi Cotral, il sindaco Caci in contatto con l'azienda /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=27761 www.occhioviterbese.it 2015-01-27 18:38:49                 «I disagi di questi giorni legati all'azienda Cotral Spa - spiega il sindaco Sergio Caci - hanno causato difficoltà o impossibilità nello spostamento ai nostri studenti e cittadini.                 Il responsabile provinciale della società, che ho contattato personalmente vista l'importanza della situazione, ha spiegato che l'azienda in questo periodo ha problemi legati al personale e che sono già stati contattati i sindacati per risolvere la situazione.                 Al dirigente  - conclude il primo cittadino - ho ribadito che continuerò a seguire l'evolversi della vicenda e mi auguro che il disservizio venga risolto subito, indipendentemente dai problemi che possano esistere all'interno di Cotral, visto che il trasporto extraurbano è un servizio di primaria importanza per la nostra comunità». ]]>