it Feed RSS di OcchioViterbese http://www.occhioviterbese.it Occhioviterbese Pregiudicato rumeno allontanato dal territorio nazionale /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=39419 www.occhioviterbese.it 2017-06-24 10:13:27 Un pregiudicato rumeno dopo la scarcerazione è  stato immediatamente allontanato dal territorio nazionale  dagli uomini della Polizia di Stato dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Viterbo,  che lo hanno accompagnato  fino a Bucarest.Lo straniero, con  precedenti penali per rapina aggravata, lesioni personali, furto aggravato con violazione di domicilio e ricettazione , il 15 giugno scorso  si è rifiutato di partecipare all’udienza di convalida del provvedimento di allontanamento, manifestando  contrarietà al rimpatrio.Scarcerato per fine pena dalla Casa Circondariale di Viterbo, l’uomo è stato  quindi allontanato dal territorio dello Stato per motivi imperativi di pubblica sicurezza con provvedimento  del Prefetto di Viterbo.Nella serata di ieri, quindi, lo straniero è stato  imbarcato  su un volo  in  partenza da Fiumicino per la Romania e  scortato a bordo dagli uomini della Polizia di Stato dell’Ufficio Immigrazione che lo hanno  consegnato alla polizia rumena.]]> Il presidente del consiglio Marco Ciorba a Nola per rappresentare la città di Viterbo /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=39418 www.occhioviterbese.it 2017-06-24 09:14:47 Con l’arrivo dell’estate arrivano le giornate di festa e anche le manifestazioni legate alla rete delle grandi macchine a spalla. Si inizierà domani con i Gigli di Nola, poi ad Agosto sarà il momento della Faradda di li candareri a Sassari, della Varia di Palmi e, il 3 settembre, della nostra Macchina di Santa Rosa. A rappresentare Viterbo a Nola sarà la seconda carica istituzionale del comune, il presidente del consiglio Marco Ciorba. Il presidente già lo scorso anno si era recato nella cittadina campana per rinnovare il cosiddetto “patto di Nola”, il primo step da cui 10 anni fa prese le mosse la Rete che ha legato Viterbo, Palmi, Nola e Sassari in quel grande progetto di sistema sfociato nel riconoscimento Unesco. “Momenti come questo sono importantissimi per consolidare il rapporto con le altre città coinvolte” –fa sapere Marco Ciorba- “sono occasioni per rinnovare lo spirito di appartenenza a quella brillante intuizione che fu ed è la Rete delle Grandi Macchine a Spalla. Un sistema che unisce tra loro territori diversi, esaltando l’identità specifica di ognuno. Un progetto che si fonda sul senso di comunità e che lo amplia. Sono molto onorato di portare il saluto di Viterbo nella terra dei Gigli”.  ]]> L'ERGOCampus si sposta negli impianti del CUS Viterbo /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=39417 www.occhioviterbese.it 2017-06-24 08:19:09 L'ERGOCampus estivo organizzato dallo Special Training con la collaborazione tecnica della Finass Atletica Viterbo, in attesa della riconsegna da parte del Comune dell'Impianto del Campo Scuola, si sposta per motivi organizzativi da lunedì 26 giugno presso gli Impianti Sportivi del CUS Viterbo in zona Riello.Il Centro Universitario Sportivo si trova in Via S.C. de Lellis snc vicino alla Facoltà di Biologia e ingegneria industriale e metterà a disposizione del Campus, i suoi impianti di Calcetto, Tennis e la palestra coperta per i giochi sportivi. Il Campus avrà una frequenza settimanale da lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 14.00 e sono previste anche adesioni giornaliere. A tutti i partecipanti verrà consegnato un kit composto da maglietta, zainetto e cappello.Informazioni potranno essere richieste a Linda: 3334615940   -   Federica 3332709542  -  su facebook  a  atletica viterbo .]]> USB Lavoro Privato: Superconti-Coop, la soap-opera continua! /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=39416 www.occhioviterbese.it 2017-06-24 08:17:28 Avviato, al momento per cinque soli punti vendita (Pila, Vitorchiano, Capena, Camerino e Terni-Borgo Rivo), l'inventario semestrale, per la prima volta nel Gruppo Superconti. Ma le novità si fermano qui, mentre per il resto è il solito, trito copione, degno delle peggiori soap-opera: come quello dei primi di gennaio, anche questo inventario di metà anno viene comunicato senza adeguato preavviso, nel più completo disprezzo della vita privata e familiare dei dipendenti. Si prevede di far effettuare l'attività di inventariazione in notturna , col medesimo personale che il giorno precedente e quello successivo sarà al lavoro in base al turno previsto. Si verificherà così il paradosso che qualcuno lavorerà fino a metà pomeriggio, riprenderà alla chiusura del punto vendita e continuerà a lavorare fin quasi al mattino successivo, dovendo poi riprendere servizio il giorno stesso, alle 6,30 o, nel migliore dei casi, dopo una manciata di ore: sono al corrente i dirigenti di questa azienda, dell'esistenza di una legge sulla sicurezza nei luoghi di lavoro? Ancora meglio: sono in grado, i dirigenti di Superconti/Coop, di utilizzare almeno un minimo di buon senso e porsi ad esempio il problema dei rischi che potrebbe correre chi, dopo un intero turno lavorativo e ulteriori 7/8 ore di lavoro, dovrà fare anche 40 km in auto per tornare a casa? Inoltre, come a gennaio, anche in questo caso non è chiaro se le ore di straordinario verranno pagate o considerate a recupero, cosa quest'ultima troppe volte avvenuta in passato. È fin troppo facile dedurre che quelle stesse ore, nei fatti, se non pagate nell'immediato, saranno a fondo perduto, se si considera che dal 12 giugno u.s. è stata sospesa l'applicazione di quel famigerato contratto di solidarietà e, da quella data, c'è stata un'impennata (anche nei confronti dei dipendenti con contratto part-time) delle richieste di effettuare lavoro straordinario, con punte, ad oggi, anche di venti ore ciascuno: quando avranno la possibilità di recuperare una tale quantità di ore lavorate in più, alle quali andrebbero a sommarsi quelle dell'inventario di metà anno? Tanta superficialità nel gestire i turni, l'orario di lavoro e gli straordinari e irresponsabilità su questioni così delicate come la sicurezza sul lavoro, preoccupano USB, tanto che è stato chiesto un incontro alla Direzione dell'Azienda, interessando, al contempo l'Ispettorato Territoriale del Lavoro e gli uffici competenti della USL Umbria 2. La sospensione dell'applicazione del contratto di solidarietà e l'incremento massiccio del lavoro straordinario inoltre, dimostrano che quell'accordo non è stato concepito per la salvaguardia dei livelli occupazionali, come si è tentato di fare credere ai lavoratori e per far loro ingoiare il rospo . La firma di quell'accordo da parte di CGILCISLUIL ha un solo significato: veicolare ed alimentare il senso di precarietà ed incertezza tra i lavoratori e le lavoratrici e metterli l'uno contro l'altro, anche attraverso le comunicazioni a posteriori, parziali e in assenza totale di trasparenza, quella trasparenza che invece, insieme al coinvolgimento costante dei lavoratori e delle lavoratrici, costituisce per USB un imperativo categorico.USB Lavoro Privato Federazioni Provinciali di Terni e Viterbo]]> Intensificati i servizi della Questura di Viterbo per Caffeina Cultura /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=39415 www.occhioviterbese.it 2017-06-23 16:09:46 Oggi, 23 giugno, avrà inizio, a Viterbo, la rassegna “Caffeina Cultura 2017”. La Questura di Viterbo,  a seguito  delle decisioni assunte in Prefettura in seno al Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, al fine di dare più incisivo impulso all’attività di prevenzione in occasione dell’iniziativa che si concluderà  il 2 luglio prossimo,  ha pianificato con apposita ordinanza un mirato dispositivo di vigilanza da attuare in ambito cittadino.I servizi di ordine pubblico riguardano tutte le zone interessate dagli eventi in programma  durante il festival e saranno attuati da pattuglie appiedate, con il concorso di tutte le Forze di Polizia, comprese la Polizia Locale e la Polizia Provinciale.In particolare, sotto il coordinamento di un Sostituto Commissario della Polizia di Stato che sarà presente sul posto, ogni giorno 3 unità della Polizia di Stato, 3 Carabinieri, 2 Finanzieri e 2 unità della Polizia  Penitenziaria  perlustreranno Viterbo nelle ore serali e notturne,  con particolare riferimento alle strade e alle piazze del centro storico. Per i singoli appuntamenti  di rilievo sono stati  poi predisposti specifici servizi di ordine e sicurezza pubblica, calibrati sull’evento, come è già avvenuto  per la manifestazione “Food Truck Fest”, evento inaugurale della rassegna che si è svolto ieri in Piazza San Lorenzo.Si sottolinea, comunque, che con l’avvento dei mesi estivi, durante i quali si manifesta un notevole incremento di turisti e passanti per le vie e le piazze di Viterbo, il Questore ha già disposto l’intensificazione delle  misure di prevenzione e controllo del territorio  in ambito cittadino.Saranno  in particolar modo potenziate le attività  di vigilanza allo scopo di  scoraggiare preventivamente i danneggiamenti e  gli episodi di disturbo della quiete pubblica che sono soliti verificarsi in questo periodo, durante le ore serali e notturne.]]> Dopo il miele, allo Slow Food Village a Viterbo si impara ad assaggiare l’acqua /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=39414 www.occhioviterbese.it 2017-06-23 15:01:34 Allo Slow Food Village 2017 domani si impara ad assaggiare l’acqua. Dopo la degustazione del miele nella giornata inaugurale del 23 giugno, il secondo appuntamento con “Assaggiare per conoscere” di questa quinta edizione dello Slow Food Village che si tiene tra piazza dei Caduti a Viterbo e l’ex Chiesa degli Almadiani. All’interno dello spazio dell’ex Chiesa tutti i giorni a partire dalle 20.45 sono in programma due ore di degustazioni e laboratori che hanno l’obiettivo di insegnare ai partecipanti come si assaggiano i cibi e le bevande e come si riconosce la qualità di un prodotto. Uno dei tanti momenti laboratoriali che mirano a diffondere il cibo come cultura. Domani, sabato 24 giugno, l’appuntamento è con l’idrosommelier dell’Associazione Degustatori Acque Minerali (ADAM) Pietro Passini che guiderà i partecipanti attraverso la scoperta di un nuovo modo di assaporare l’acqua. Gli incontri “Assaggiare per conoscere” presso l’area degustazioni dureranno per tutta la durata del Festival, sempre alla stessa ora. Nei prossimi giorni gli appuntamenti con alcuni dei prodotti più amati e utilizzati nella cucina italiana. Dalla nocciola e dal cioccolato fino al formaggio, passando peri l caffè espresso, i salumi, l’olio extra vergine d’oliva, i vini e la microbiotica e i cibi fermentati. I prodotti saranno presentati da tester, guide sensoriali e assaggiatori di primissimo livello. Per il programma completo consultare www.slowfoodvillage.it   Il programma di “Assaggiare per conoscere”   25 giugno ore 20.45 e 21.45 ASSAGGIARE PER CONOSCERE: la nocciola. Conduce Irma Brizi, Panel Leader nocciola italiana e Nocciotester ufficiale   26 giugno ore 20.45 e 21.45 ASSAGGIARE PER CONOSCERE: il cioccolato. Conduce Irma Brizi, assaggiatrice ufficiale di cioccolato in abbinamento con vino Pacchiarotti - Grotte di Castro. Degustazione guidata   27 giugno ore 20.45 e 21.45 ASSAGGIARE PER CONOSCERE: Il formaggio. Conduce Domenico Villani, delegato ONAF Roma in abbinamento vino Papalino - Castiglione in Teverina. Degustazione Guidata   28 giugno ore 20.45 e 21.45 ASSAGGIARE PER CONOSCERE: Il caffè espresso. Conduce Gaia Giannotti, giudice sensoriale di espresso IIAC   29 giugno ore 20.45 e 21.45 ASSAGGIARE PER CONOSCERE: I salumi. Conduce Maria Laura Nespica, maestro assaggiatore ONAS in abbinamento con vino Muscari Tomajoli - Tarquinia. Degustazione guidata   30 giugno ore 20.45 e 21.45 ASSAGGIARE PER CONOSCERE: L’olio EVO. Conduce Maria Laura Nespica, assaggiatore nazionale olio d’oliva. Degustazione guidata oli di: Az. Agricola Gioacchini Antonio e Antonio - Grotte di  Castro, Az. Biologica De Giovanni - Vetralla, Il Molino - Soc Agricola Sciuga s.s. - Montefiascone   1 luglio ore 20.45 e 21.45 ASSAGGIARE PER CONOSCERE: La microbiotica e i cibi fermentati, con Carlo Nesler esperto di cibi fermentati    ]]> Quattrocento eventi, centocinquanta volontari, chilometri di filo elettrico: tutti i numeri di Caffeina 2017 /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=39413 www.occhioviterbese.it 2017-06-23 14:59:05 E’ tutto pronto a Viterbo per l’undicesima edizione di Caffeina Festival, l’evento che inizia stasera, 23 giugno 2017 e che da quest’anno torna ad animare il centro storico di Viterbo: conservando le specificità dei chiostri, delle sale, dei teatri l’edizione 2017 aggiungerà, allo stesso tempo, la volontà di tornare a colorare la città di cultura, offrendosi ai suoi partecipanti nelle splendide cornici di Piazza San Lorenzo, nell’accogliente piazza del Plebiscito, nell’ospitale piazza San Carluccio. Solo tre fra le oltre 22 location che Caffeina Festival 2017 è felice di mettere a disposizione degli abitanti della Città dei Papi e di tutti coloro che vorranno partecipare alle dieci giornate di un festival dalle cifre senza dubbio imponenti.“Caffeina è un grande evento, sono i numeri a dirlo”, dichiara Andrea Baffo, presidente della Fondazione Caffeina Cultura. Viterbo dal 23 giugno al 2 luglio ospiterà infatti un cartellone da oltre 400 eventi di ogni genere, con una media dunque di oltre 40 eventi al giorno; saranno presentati oltre 200 libri durante le giornate di un festival che arriverà ad ospitare oltre 30 ospiti in un solo giorno. Ad organizzare il tutto un team complessivo di 200 persone, composto da una crew operativa da 50 elementi fra una segreteria organizzativa operativa da novembre, un reparto logistica e allestimento che ha attivato sette allacci straordinari per l’energia elettrica e teso circa cinque km di cavo in tutta la città, una squadra di autisti a disposizione sull’intero territorio nazionale e un diffuso personale di vigilanza e sicurezza. Accanto a loro, Caffeina Festival 2017 conterà sull’aiuto degli oltre 150 volontari – la vera anima del festival – che saranno ospitati dalla struttura di Casa Caffeina in via San Pellegrino che preparerà per loro due turni di cena serale, oltre a fornirgli ospitalità e logistica dedicata. Caffeina si svolgerà poi in totale sicurezza e garanzia per i suoi partecipanti grazie ai due presidi sanitari permanenti che saranno operativi durante tutto il festival, grazie ai medici che offriranno la loro opera in maniera volontaria e gratuita e che saranno sostenuti dalle strutture tecniche offerte dalla Misericordia di Viterbo, dai Cavalieri del Soccorso e dall’Ass.Cooperativa Sociale Progetto Futuro Onlus. Tutto è pronto all’ombra della loggia dei Papi dunque, per un festival #acacciadistelledanzanti.]]> Santori-Cataldi (FDI), Art Ceram: Regione apra tavolo di concertazione contro i licenziamenti /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=39412 www.occhioviterbese.it 2017-06-23 14:56:29 “La situazione a Civita Castellana è gravissima, il tessuto sociale di si sta lentamente sgretolando e alle centinaia di posti di lavoro persi in questi anni, si stanno aggiungendo altri licenziamenti, nell'assoluto silenzio delle istituzioni.” E’ quanto dichiara in una nota il consigliere provinciale di Fratelli d’Italia, Alberto Cataldi, circa la preoccupante situazione dei licenziamenti in atto all’Art Ceram. Ho partecipato al sit-in degli operai dell’azienda ceramica e, oltre alla preoccupazione per la perdita del loro posto di lavoro, ho constatato il completo abbandono in cui sono stati lasciati dalle istituzioni, nessuno del Comune, della Provincia o della Regione pronto a tender loro una mano in questo momento di estrema difficoltà. Solo Fratelli d'Italia era presente a questa importante manifestazione di protesta, e per questo voglio ribadire la mia disponibilità e quella dei consiglieri comunali Giampieri e Matteucci a farci portavoce delle richieste dei lavoratori”. Il consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia, Fabrizio Santori, aggiunge “Presenterò una interrogazione in Consiglio regionale sia all'assessore al Lavoro sia al presidente Zingaretti per conoscere dettagliatamente la situazione relativa all’Art Ceram, chiedendo quali provvedimenti intendano mettere in atto per ovviare a una situazione insostenibile e di grave preoccupazione che rischia di lasciare senza lavoro decine di famiglie. Non ci possiamo permettere di abbandonare il comparto ceramico di Civita Castellana e in generale tutta la provincia di Viterbo, fino a qualche tempo fa fiore all’occhiello del settore a livello nazionale. Le istituzioni si devono fare carico di trovare una soluzione per questi ulteriori licenziamenti, ma il Pd sembra essersi dimenticato dei lavoratori e preferisce occuparsi delle lobby. Chiederò un incontro con i rappresentanti dei dipendenti a rischio licenziamento, invitando la Regione Lazio ad aprire un tavolo con la proprietà per la salvaguardia dei livelli occupazionali dell’Art Ceram” – conclude Santori]]> Furto di energia elettrica: arrestato un uomo a Viterbo /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=39411 www.occhioviterbese.it 2017-06-23 08:52:48 Nella notte del 22 giugno, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile del Comando Compagnia di Viterbo hanno arrestato un uomo, nel corso di un servizio perlustrativo finalizzato al controllo del territorio nel centro storico. Ad insospettire i militari sono stati i modi nervosi con cui l’uomo si poneva, oltre al fatto che era già conosciuto alle Forze dell’Ordine. In seguito alla perquisizione domiciliare, i carabinieri si sono accorti che nell’appartamento in cui viveva non c’era la fornitura elettrica e che si era allacciato abusivamente al contatore dell’appartamento del piano superiore. Dopo l’intervento della società erogatrice la fornitura elettrica che ha accertato la manomissione del contatore, l’uomo è stato arrestato.]]> Incendio di sterpaglie in località Foro Cassio a Vetralla /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=39410 www.occhioviterbese.it 2017-06-23 08:50:38 Le operazioni di spegnimento sono andate avanti per un paio di ore, rapido l’intervento dei soccorsi sia della Polizia Locale , dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile di Vetralla. Poca pulizia, pochi controlli, scarsa manutenzione. Basterebbe affidare terreni, parchi e strutture ricettive immerse nel verde ad associazioni, comitati cittadini e semplici volontari, che potrebbero garantire la cura e la manutenzione dei siti scongiurando altri eventuali incendi e prevenendo sul nascere qualsiasi tipo di emergenza . Afferma Giardino Gennaro, portavoce di alcuni cittadini Vetrallesi, L’amministrazione deve avviare urgentemente un piano per affrontare quella che è diventata una vera e propria emergenza, lo stato di abbandono in cui versano alcune aree private e comunali, sia all'interno che all'esterno del centro abitato, per le quali non vengono eseguite le ricorrenti operazioni di manutenzione dell'erba ed eventuali potature delle essenze arboree riscontrando la scarsa attenzione che si pone alla prevenzione degli incendi di sterpaglie e boschivi. Un paese più ordinato darebbe meno l’idea di “abbandono”, che siamo oramai abituati a respirare da troppo tempo. Mi accorgo che Vetralla, differentemente da molti paesi confinanti, presenta dei livelli di manutenzione equiparabili ai paesi del sud Europa. Prima dei sogni di mega-progetti per buttare fumo negli occhi ai cittadini, sarebbe il caso di eseguire una  buona manutenzione al verde pubblico e al rifacimento del manto stradale, solo cosi potremmo avere turismo e dare vita al nostro amato paese. Di seguito pubblico le foto che dimostrano in che condizione è ridotta la zona di Foro Cassio. Gennaro Giardino]]>