it Feed RSS di OcchioViterbese http://www.occhioviterbese.it Occhioviterbese A Vasanello torna la Sagra degli gnocchi co’ la ratta cacio /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=35831 www.occhioviterbese.it 2016-06-29 14:25:40 Dopo il grande successo della scorsa settimana, con centinaia di visitatori che hanno letteralmente invaso gli stands, torna, a Vasanello, dal 1 al 3 luglio, la Sagra degli gnocchi co’la ratta cacio, uno dei piatti più rappresentativi della cucina locale.   Gli gnocchi, realizzati con un impasto di acqua e farina, vengono poi lavorati co’la ratta cacio, ossia con la gratta formaggio, che conferisce loro un inconfondibile aspetto “a quadrettini” studiato appositamente per trattenere meglio il sugo. E di sughi usati per il condimento ce n’è davvero per tutti i gusti. Nel prossimo weekend in programma pomodoro e basilico, asparagi e guanciale e ragù d'oca. Nel menù a prezzi popolari (17,00€ bevande escluse) compresi anche antipasto, carne alla brace, insalata, dolci, grappa e limoncello.   L’evento, giunto con successo crescente all’ottava edizione, è organizzato dal comitato festeggiamenti Classe 1977 in collaborazione con l’amministrazione comunale. La manifestazione, oltre ad essere un appuntamento imperdibile con una vera e propria specialità, rappresenta anche un’occasione per la valorizzazione delle tradizioni. Tutte le serate saranno allietate da un accompagnamento di musica live mentre la domenica pomeriggio, dalle 17.30 prevista anche animazione per bambini. Sabato sera, inoltre, tequila party e gara “Gnotti lo gnocco”, con finalissima domenica sera. Per info: 347-0668211; www.77vasanello.it, fb: classe festeggiamenti 1977 vasanello]]> Caffeina, Festival della Scienza: Testamento Biologico, Unioni Civili e Stepchild Adoption /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=35830 www.occhioviterbese.it 2016-06-29 14:19:41 Donato Carusi esperto di diritto privato all'Università di Genova : è con lui l'appuntamento di domani alle 18 al S.Leonardo dove si sta svolgendo il Festival della Scienza organizzato dall'Università della Tuscia nell'ambito di Caffeina. Etica, comunicazione, politica, diritto. Qual è il rapporto tra questi momenti chiave della cittadinanza e della vita di una società matura? Temi come le unioni civili, il testamento biologico, la stepchild adop­tion, la procreazione assistita toccano direttamente le nostre persone e l’esperienza di tutti i giorni; un’informazione corretta e imparziale è indispensabile, ma non sempre i mass media riescono a fornirla. Spes­so, tuttavia, la colpa è anche di leggi maturate faticosamente ma poi scritte in fretta, o di soluzioni ambigue, frutto di negoziati estenuanti e di veti incrociati. Ai progetti di legge sul testamento biologico è dedicato il libro Tentativi di legiferazione in materia di «testamento biologico». Contributo a un dibattito da rianimare, pubblicato per l’editore Giappichelli da Donato Carusi, professore di Diritto Privato all’Università di Genova, tra i massimi esperti italiani delle leggi su “temi etici”. Ne discutono con l’autore Mina Welby, presidente dell’As­sociazione Luca Coscioni, Federica Casadei, linguista e studiosa di comunicazione specialistica e Riccardo Gualdo, studioso di scrittura giuridica e scientifica.]]> “Borgo in Fiore”, tre giorni di natura, cultura e visite guidate /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=35829 www.occhioviterbese.it 2016-06-29 12:45:16 Tutto pronto, a Bassano in Teverina, per Borgo in Fiore che, dal 1 al 3 luglio, impreziosirà i suggestivi scorci del delizioso borgo medievale in provincia di Viterbo. Per tre giorni, tra vicoli stretti e panorami suggestivi sarà un tripudio di colori e profumi, e, tra gli straordinari allestimenti dei vivaisti, sarà possibile ammirare anche le numerose creazioni realizzate a mano dai tanti artigiani presenti con i loro banchi. In calendario, inoltre, concerti e mostre, animazione per bambini e spettacoli dal vivo, cene sotto le stelle e visite guidate. Borgo in Fiore sarà, in sostanza, un’occasione per passeggiare nell’incantevole borgo vestito di fiori, ricco di ambientazioni caratteristiche, come le stanze scavate nel tufo adibite a taverne o mulini, ed, inoltre, godere di imperdibili momenti dal punto di vista artistico, storico e culturale. Ne è un esempio la possibilità di visitare, grazie alla collaborazione del gruppo archeologico bassanese, il complesso storico della Torre dell’orologio e del campanile di Santa Maria dei Lumi, cosiddetto “delle due torri”. Si tratta di una struttura particolarmente originale in cui una torre, costruita in peperino ed alta venticinque metri, custodisce al suo interno, un campanile alto ventisette metri. Solo un’intercapedine di 70 centimetri divide l’una dall’altro. “Borgo in Fiore” è organizzato dal Comune di Bassano in Teverina, in collaborazione con la proloco ed il patrocinio della Camera di Commercio di Viterbo e del Consiglio regionale del Lazio.   Programma: Venerdi 1   Ore 17.00 Inaugurazione allestimenti floreali. Apertura mostre artigiane, esposizioni e visita guidata all’interno della Torre dell’Orologio e Chiesa S.Maria dei Lumi Ore 17.30 Via delle Fonti Basse estemporanea di pittura per bambini in collaborazione con la Proloco Ore 18.00 Chiesa S.Maria dei lumi apertura convegno “Sinergie per Bassano. Ricerca, tutela e valorizzazione per lo sviluppo di Bassano in Teverina” interverranno Laura D'Erme(Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell'Etruria Meridionale), Giuseppe Romagnoli(Università della Tuscia – Distu), Stefano Del Lungo(Cnr-Ibam), Francesca Rizzo(Gruppo Archeologico Bassanese) e Alessandro Romoli(Sindaco di Bassano in Teverina) a cura del Gruppo Archeologico Bassanese Ore 19.30 Apertura stand gastronomici a cura della Proloco e dell’Ateneo della Birra Ore 22.00 P.zza Mario Castellacci concerto musicale della Banda “A.Bianchi” di Bassano in Teverina diretta dal Maestro Simone Pernazza   Sabato 2 Ore 17.00 Apertura mostre artigiane, esposizioni e visita guidata all’interno della Torre dell’Orologio e Chiesa S.Maria dei Lumi Ore 18.00 P.zza Finzi narrazione per bambini “Il gatto con gli stivali e la micia in gabbia” dell’Ass.Culturale Domus de Jana a cura del Gruppo Archeologico Bassanese ed in collaborazione con la Proloco Ore 19.00 Allestimento set fotografico a cura dell’Associazione “Le guerriere di Minerva” presso le antiche grotte Ore 19.30 Apertura stand gastronomici a cura della Proloco e dell’Ateneo della Birra Ore 21.00 P.zza Mario Castellacci proiezione dell’incontro di calcio GERMANIA – ITALIA su maxischermo a seguire musica dal vivo con la Band “Discoring”              Domenica 3 Ore 11.30 Passaggio con sosta in P.zza della Libertà del raduno auto moto d’epoca Club Viterbo Ore 17.00 Apertura mostre artigiane, esposizioni e visita guidata all’interno della Torre dell’Orologio e Chiesa S.Maria dei Lumi Ore 17.30 P.zza Finzi presentazione volume “Storie di Alberi” a cura del Comune di Bassano in Teverina ed in collaborazione con la scuola primaria “D.Alighieri” Ore  18.00 P.zza Finzi premiazione concorso “Balconi Fioriti 2016” a cura del Comune di Bassano in Teverina ed in collaborazione con la Proloco Ore 18.30 Chiesa S.Maria dei Lumi concerto musicale a cura dell’Associazione Borgomusica Ore 19.30 Apertura stand gastronomici a cura della Proloco e dell’Ateneo della Birra Ore 21.30 P.zza Mario Castellacci musica dal vivo con la Band “Game Over”. In  P.zza Finzi rappresentazione teatrale “Tutti al mare” de’ i commediari di Bomarzo regia di Giovanni Proietti.   Facebook – ProLoco-Bassano in Teverina    tel. 3472807421      ]]> Dalla Regione Lazio 10 milioni di euro alle imprese che fanno rete /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=35828 www.occhioviterbese.it 2016-06-29 10:55:48 Confesercenti informa: dalla Regione Lazio 10 milioni di euro alle imprese che fanno rete, c'è tempo fino al 30/09/2016 per presentare le domande: Peparello: “una grande opportunità per rilanciare le attività produttive ed il territorio.” Rilanciare la competitività dei territori e gettare le basi per vere e proprie alleanze economiche in grado di rivitalizzare i centri del Lazio. Questi gli obiettivi del nuovo bando regionale che mette a disposizione 10 milioni di euro a tutte quelle imprese pronte ad aggregarsi, formando quindi delle reti, che operano nel settore del commercio su strada. Possono far parte di un soggetto promotore una pluralità di attività economiche su strada, tra le quali esercizi di vicinato, medie e grandi strutture di vendita (alimentari e non), attività artigianali, mercati rionali, bar e ristoranti, musei, cinema, teatri, attività professionali e quelle economiche svolte su aree pubbliche; esclusi i centri commerciali e le aree commerciali integrate. Le Reti possono essere di due specie, territoriali e di filiera, e il territorio di un singolo comune può contenerne più di una. Il finanziamento massimo erogabile per ciascun programma di Rete è pari a 100.000 euro.  Il termine per la presentazione delle domande è fissato al 30 settembre 2016. Finalmente un bando che guarda allo sviluppo delle aziende e ne favorisce il processo di associazione favorendo il commercio di vicinato e l’artigianato di qualità. È un'occasione molto importante, se pensiamo a quante attività imprenditoriali ci sono sul territorio che potrebbero mettersi insieme e realizzare un loro progetto finanziabile fino a 100 mila euro. Come CAT/Confesercenti di Viterbo stiamo già favorendo la nascita di reti di imprese tra imprenditori del commercio, turismo, servizi e altre attività produttive, sia orizzontali-cioè sui territori- che per attività dichiara Vincenzo Peparello Presidente del CAT/Confesercenti di Viterbo già promotore di progetti e pubblicazioni inerenti lo sviluppo la riqualificazione ed il riposizionamento della rete commerciale turistica e dei servizi e per la riqualificazione urbana e dei centri storici. Già nel passato CAT/Confesercenti Viterbo si era occupato come promotore dei centri commerciali naturali dal primo bando nazionale nel 1998, bando nazionale del Ministero Attività Produttive ed i bandi del 2005 e 2008 quelli della Regione Lazio. Ma ora bisogna far presto e bene e soprattutto i soldi messi a disposizione della Regione Lazio dovranno avere una ricaduta certa in termini di sviluppo delle città/comuni, delle imprese, dell'occupazione e del territorio dove verranno finanziati. Pertanto conclude Peparello: “l'opportunità data dal provvedimento regionale non va sprecata e ciò non può prescindere da una programmazione negoziata che vede partenariati e sinnergie pubblico-privati: Regione Lazio, comuni, associazioni di categoria, imprese e cittadini. Come Confesercenti ribadiamo la nostra disponibiltà e collaborazione con gli enti locali, le altre associazioni di categoria e le associazioni di cittadini volontari. Per quanto sopra, mettiamo a disposizione le nostre competenze e professionalità a tutti gli imprenditori ed alle pubbliche amministrazioni che ne facciano richiesta anche solo per avere informazioni. ]]> Bernini-Blasi (M5S): positivo incontro con Ass. Civita - ora ci aspettiamo che sulla FL3 le cose cambino davvero /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=35827 www.occhioviterbese.it 2016-06-29 10:48:59 “Giovedì 23 giugno i Portavoce del M5S Silvia Blasi e Massimiliano Bernini hanno incontrato l’assessore regionale alla mobilità della Regione Lazio Michele Civita per rappresentare le richieste e le lamentele dei Cittadini pendolari della tratta ferroviaria FL3 Viterbo-Roma. Tra queste, le ragioni dei numerosi disagi e ritardi avvenuti soprattutto nello scorso mese di maggio. l’Assessore ha giustificato tali disservizi come un fatto assolutamente temporaneo dovuto al rinnovo della tecnologia delle “sezioni di blocco” sulla “Roma-Viterbo”.Numerose le proposte operative suggerite dai comitati e messe sul tavolo, come l’ammodernamento degli scambi nelle stazioni che consentirebbe la riduzione dei tempi di percorrenza ed il risparmio di molto denaro pubblico rispetto ad un “faraonico” raddoppio della tratta, previsto comunque fino alla Stazione di Vigna di Valle. Richiesto anche il ripristino di una squadra di pronto intervento RFI nella Stazione di Capranica Sutri, l’introduzione di nuove corse che consentano ai pendolari viterbesi di poter arrivare a Roma prima delle ore 7am, la sostituzione dei TAF con i più confortevoli e veloci “VIVALTO”, il ripristino della fermata nella stazione di Capranica-Sutri del treno delle 17.32 da Roma, ecc. Riguardo quest’ultimo punto, è stata anche consegnata all’Assessore Civita, la petizione promossa dal comitato Pendolari di Capranica-Sutri e sottoscritta da 330 cittadini. In merito, l’Assessore alla Mobilità Laziale ha ribattuto come tali proposte operative siano già contenute nell’ambito delle attività di potenziamento tecnologico e manutenzione straordinaria dell’intera tratta, anche di quella a binario unico Cesano-Bracciano-Viterbo, avviate nel 2015 e che saranno concluse per fasi, tra il dicembre 2016 e il primo semestre del 2017. Anche in merito alla tutela degli interessi dei Cittadini a viaggiare in modo confortevole e puntuale, l’Amministratore laziale si è dimostrato disponibile a rivedere le condizioni previste nel CDS con Trenitalia SPA, nei limiti delle competenze regionali. L’incontro rispetto alle premesse, si è rivelato proficuo – concludono Blasi e Bernini –: valuteremo come sempre l’efficacia e la tempestività delle azioni annunciate dall’assessorato alla mobilità della Regione Lazio, sulla base del riscontro da parte dei Cittadini pendolari che quotidianamente incontriamo sui treni della Roma-Viterbo.Cittadino Portavoce Movimento 5 StelleDeputato Massimiliano BerniniCommissione XIIIa - Agricoltura Camera dei Deputati]]> Sabatini (CI): Emergenza infermieri, Regione intervenga /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=35826 www.occhioviterbese.it 2016-06-29 10:27:42 Zingaretti intervenga sull'emergenza infermieri negli ospedali del viterbese. Preoccupa l'allarme lanciato dai sindacati, la Regione e la Asl trovino quanto prima una soluzione alla carenza di infermieri che rischia di far collassare il sistema e creare notevoli disagi ai pazienti. Nonostante gli annunci di Zingaretti sulle nuove assunzioni, a quanto pare sono emerse difficoltà nel reperire personale infermieristico, anche a causa di graduatorie vecchie di anni. Gli spot si scontrano con la realtà e a pagarne il prezzo sono ancora una volta i cittadini .È quanto dichiara Daniele Sabatini, capogruppo Cuoritaliani in Regione Lazio.]]> Usb: costruiamo insieme lo sciopero generale del 23 settembre! /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=35825 www.occhioviterbese.it 2016-06-29 10:25:51 Venerdì 1 Luglio primo appuntamento sotto la “ Cittadella della salute”.#vogliolavoro e stato sociale è una campagna sindacale, politica e sociale. È un processo di acquisizione di responsabilità che Usb si assume verso la classe lavoratrice italiana: è il punto di vista e di lotta per la difesa, la riconquista di diritti acquisiti e dei nuovi diritti da conquistare. Venerdì iniziamo a costruire insieme lo sciopero del 23 settembre sotto la Cittadella della salute di Viterbo.  L’OSPEDALE NON E’ UNA AZIENDA SANITA’ E PROFITTO NON SONO CONCILIABILI ! L’art 32 della Costituzione recita: La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Le politiche dei Governi degli ultimi 15 anni dettate dall’Unione Europea,  hanno violato questo articolo della nostra Costituzione trasformando la Sanità del nostro paese in una vera e propria azienda che antepone gli interessi economici alla possibilità di cura dei cittadini. Dieci milioni di italiani  rinunciano a cure adeguate perché non possono permetterselo! La chiusura di interi Reparti di Ospedali sul Territorio sta determinando:   -      Pronti Soccorso sempre più intasati;-      carenza di posti letto negli Ospedali;-      interminabili liste di attesa per prestazioni specialistiche;-      Mancate cure agli indigenti e a chi, come gli anziani e i disabili ha difficoltà a spostarsi. Il profitto stimato nel settore della Sanità si aggira intorno ai 25 miliardi di Euro l’anno, è lì che si deve tagliare , non dalla chiusura degli Ospedali nei territori! Ad ogni cittadino viene prelevata  dalla propria pensione o dal proprio stipendio,  la quota di ritenuta assistenziale per la Sanità , è per questo che al momento del bisogno il diritto all’assistenza sanitaria deve essere gratuita e per tutti! La necessità di una grande mobilitazione sociale a difesa del diritto alla salute e al lavoro dignitoso è sicuramente non più rinviabile. USB ha indetto per il 23 Settembre prossimo  lo sciopero generale, per rivendicare: - accessibilità alle cure e sanità gratuita per tutti: SI all’abolizione delle liste d’attesa SI all’abolizione dei ticket sanitari SI all’abolizione della libera professione negli ospedali pubblici SI alla lotta alla corruzione nella sanità SI alla riapertura delle strutture ospedaliere nei territori SI ad un vero piano di assunzioni di personale sanitario.SI A SERVIZI SANITARI PUBBLICI E FUNZIONALI IN TUTTI I TERRITORI DELLA REPUBBLICA ITALIANA Costruiamo la mobilitazione con l’unico sindacato alternativo ai padroni, prepariamoci allo Sciopero Generale! VOGLIO LAVORO E STATO SOCIALEVoglio LAVORO DIGNITOSO  E OCCUPAZIONE STABILE No al Jobs Act Voglio LA SANITA’ PUBBLICA SI all’abolizione delle liste d’attesa SI all’abolizione dei ticket sanitari SI all’abolizione della libera professione negli ospedali pubblici SI alla lotta alla corruzione nella sanità SI alla riapertura delle strutture ospedaliere nei territori SI ad un vero piano di assunzioni di personale sanitario. Voglio UNA PREVIDENZA DIGNITOSA No alla riforma Fornero No al sistema contributivo Pensione a 60 anni! Voglio LA SCUOLA PUBBLICA Voglio UN FISCO GIUSTO Voglio SERVIZI TERRITORIALI ADEGUATI23 SETTEMBRE SCIOPERO GENERALE]]> Polizia Stradale di Viterbo: intensificati i controlli sulle strade /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=35824 www.occhioviterbese.it 2016-06-29 10:04:54 Gli uomini  della Polizia di Stato appartenenti alla Sezione Polizia Stradale di Viterbo, unitamente ai colleghi dei Distaccamenti di Tarquinia e Monterosi, con l’inizio della stagione calda, mantengono alto il livello di attenzione rispetto a tutti quei comportamenti pericolosi che creano rischi per la sicurezza propria e per quella altrui sulle strade extraurbane principali, ponendo in essere una serie di attività di controllo e verifica, rivolti sia alla prevenzione, sia alla repressione di tali fenomeni.Per tali ragioni, già durante lo scorso weekend, nell’ambito dei dispositivi di prevenzione estivi, le 26 pattuglie che la Polstrada di Viterbo ha messo in campo sulla viabilità provinciale, hanno ottenuto i seguenti risultati: 168 sono state le autovetture sottoposte a verifica e 205 le persone controllate; 51 i soccorsi prestati; 23 le infrazioni al Codice della Strada contestate, alcune delle quali per mancato uso delle cinture di sicurezza; 87 conducenti sono stati controllati tramite precursore; 2 patenti sono state ritirate. Sono stati rilevati anche 2 incidenti stradali, con danni alle cose e una persona ferita. Inoltre, nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione sulla rete viaria provinciale predisposti dal Compartimento Polizia Stradale “Lazio” d’intesa con il Questore di Viterbo e finalizzati a contrastare i fenomeni illeciti che si verificano nell’hinterland viterbese, nella mattinata del 27 giugno, diverse pattuglie appartenenti alla Sezione Polizia Stradale del capoluogo, unitamente ai colleghi della Questura e ad un’unità cinofila antidroga, hanno effettuato un “posto di blocco” sulla SR2 “Cassia” nel territorio del comune di Nepi. Tali controlli, coordinati dal Dirigente la Sezione di Viterbo Dr. Porroni, hanno prodotto risultati considerevoli: 946 sono state le autovetture sottoposte a verifica tramite “scout-nav/street”; 107 sono stati i controlli esperiti presso la banca dati di Polizia per le persone o le autovetture gravate di precedenti specifici e 8 le infrazioni al CDS contestate; inoltre, gli agenti hanno sequestrato un motociclo privo di copertura assicurativa, ritirandone al conducente il documento di circolazione, e hanno sottoposto tutti i guidatori alla verifica del tasso alcolemico tramite precursore.  L’utilizzo continuo del sistema automatico per il controllo delle targhe ha fatto sì che le vetture attenzionate scorressero regolarmente, limitando al minimo il disagio per gli automobilisti in transito. Tali tipologie di controlli verranno effettuati anche nei giorni a venire, per garantire sempre un alto livello di sicurezza sulle strade della nostra provincia. La sicurezza di tutti i soggetti che utilizzano le strade rappresenta un obiettivo primario per la Polizia Stradale.https://www.facebook.com/QuesturaViterbo/]]> Eretico AdArte Calcata Teatro-Cine Festival 2016 /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=35823 www.occhioviterbese.it 2016-06-29 09:57:57 Per il terzo anno consecutivo l’associazione culturale Dillinger propone un fitto programma culturale: da martedì 12 fino a domenica 17 luglio a Calcata si susseguiranno proposte con spettacoli teatrali classici e contemporanei; cinema d’autore; stand di cultura olistica; letture; artigianato locale; laboratori di recitazione, uso della voce e circo; seminari di critica cinematografica e teatrale; teatro di narrazione e di piazza; presentazioni e dibattiti con registi, attori e produttori; musica; performance di danza e teatro danza; physical theatre; poesia; mostre d’arte…Un percorso artistico che vuole consolidare questa manifestazione come centro per la diffusione e il sostegno al teatro di regia e sperimentazione e il cinema d’autore indipendenti. La manifestazione si connota come un punto di incontro per tutti quegli artisti, teatrali e cinematografici, che non trovano il meritato spazio nei circuiti ufficiali, per motivi che spesso esulano completamente dal loro indubbio valore. “Un festival eretico (dal greco scelta ) - spiega l’organizzatore Igor Mattei - perché libero dai condizionamenti del mercato dei nomi e del già conosciuto, e che ha scelto come sua pietra angolare la qualità degli spettacoli e dei film selezionati contro la logica dei numeri facili e delle fumose partecipazioni.” Scarica il programma del festival sul sito www.parcotreja.it]]> Su servizio idrico e turismo dal centrodestra e dai 5 Stelle solo dichiarazioni pretestuose /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=35822 www.occhioviterbese.it 2016-06-29 09:48:08 Che la politica in questi tempi difficili sia diventata del tutto speculare ai politicanti di mestiere con l'unico obiettivo di distruggere e denigrare è un dato di fatto. In fondo è l'unico strumento utile per chi, povero di idee e proposte, può utilizzare per cercare di sminuire o minimizzare il lavoro degli altri. Ultimamente si assiste a un fenomeno del tutto nuovo, inedito: l'azione combinata dei 5 Stelle con il centro destra contro il Partito Democratico. Vi sono esempi significativi venuti da questa ultima tornata elettorale, dove, al secondo turno di ballottaggio, la destra ha spostato una percentuale importante di elettori verso il Movimento. Torino è l'esempio più eclatante di questo accordo non scritto, tacito ma nei fatti evidente. Tarquinia sembra non sfuggire a questa triste operazione di assalto alla diligenza spacciata come opposizione politica contro il Partito Democratico. In questi giorni sui giornali si è conclamata l'evidenza di questa inedita alleanza tra il centro destra e i 5 Stelle. Si legge, infatti, con argomenti pretestuosi e inesistenti le stesse tesi, un copia e incolla, da parte di consiglieri comunali della minoranza di centro destra e 5 Stelle contro l'Amministrazione, rea, secondo questa inedita coppia di comici, di aver svenduto l'acqua pubblica a privati, di aver distrutto il turismo in calo da anni, di aver portato Tarquinia al capolinea e così via in un delirio apocalittico da fine del mondo. Omettendo che, per esempio il fantomatico calo di presenze sul turismo è una falsità. Non citano infatti numeri e fonti d’informazione. Questo per il semplice fatto che non vi sono numeri ufficiali recenti. Gli ultimi accreditati risalgono al 2013 e rispetto a quei dati, a Tarquinia, nonostante la crisi profonda che attraversa il Paese, le presenze sono aumentate. Si spaccia l'entrata nell'azienda pubblica Talete da parte di Tarquinia come un presunto tentativo di privatizzare l'acqua, omettendo che la Talete è un'azienda pubblica, a partecipazione della Provincia e dei Comuni, che si occupa di ricerca e innovazione tecnologica nella gestione delle risorse idriche nella speranza che, urlando al lupo al lupo, si possano racimolare una manciata di consensi disinformando e manipolando. E si ha il coraggio di chiosare con l'appello al cambiamento di questo presunto quanto pretestuoso nuovo. Per fare turismo la prima cosa indispensabile che serve, è avere un paese pulito, ordinato e accogliente. Sfido questa novella coppia di comici, Grillo e Buzzanca a dimostrare che oggi Tarquinia sia il contrario di questo, pulita, ordinata, organizzata e accogliente. Chi ha memoria non dimentica, i fatti contano più di mille inutili parole.   Segreteria del Partito Democratico circolo “Domenico Emanuelli”]]>