it Feed RSS di OcchioViterbese http://www.occhioviterbese.it Occhioviterbese Polstrada, bilancio 2016: la sicurezza stradale nel Lazio /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=38125 www.occhioviterbese.it 2017-01-17 13:47:18 Tempo di bilanci  anche per la Polizia stradale del Lazio che nel 2016 ha messo in campo nella regione 40.156 pattuglie di vigilanza stradale e 1.796 di polizia giudiziaria.Agli utenti indisciplinati sono state contestate 87.210  infrazioni al codice della strada, sono state ritirate 3192 patenti di guida e 4503 carte di circolazione, mentre i punti  complessivamente decurtati sono stati 99.006.Sulle strade e autostrade della Regione Lazio si è rilevata una lieve diminuzione degli incidenti rispetto al 2015, (-495) con una diminuzione anche del numero di persone che a causa di un incidente stradale hanno perso la vita (-8).Particolare importanza è stata data ai servizi di contrasto della guida sotto l’effetto di alcool e di sostanze stupefacenti. I conducenti controllati con etilometri, alcool test e drug test nella regione sono stati 47.448 di cui 990  sanzionati. Nello specifico 871 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica e 119 denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti mentre per le sole notti dei fine settimana sono stati controllati 7.871 persone, tali servizi sono stati effettuati anche con la presenza dei medici della Polizia di Stato. Ai fini della confisca sono stati sequestrati 119 veicoli, per guida in stato di ebbrezza alcolica con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l e per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.In attuazione al protocollo d’intesa tra Ministro dell’Interno e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del luglio 2009, anche nel 2016 la Polstrada del Lazio ha potenziato i controlli dell’autotrasporto professionale, controllando 4457 veicoli pesanti, nell’ambito di 235 servizi mirati, dove sono state accertate 2604 infrazioni e ritirate 62 patenti e 75 carte di circolazione.Particolare attenzione è stata dedicata, altresì, ai controlli del trasporto degli studenti in occasione di gite e viaggi di istruzione. In particolare nella regione Lazio sono stati controllati 1.573 pullman e sono state contestate 341 infrazioni al C.d.s., con 4 patenti di guida e 7 carte di circolazione ritirate. Sono stati, inoltre, rilevate in tutta la regione 5419 infrazioni in specifici controlli selettivi volti a tutelare la sicurezza sociale, alimentare e ambientale, con controlli di legalità nel settore dell’autotrasporto (persone, animali vivi, sostanze alimentari e trasporti eccezionali), e nel settore delle attività di autodemolizione, con particolare attenzione anche alla normativa per la tutela ambientale. Particolare attenzione è stata rivolta ai controlli sull’uso dei telefoni cellulari alla guida con 2.273 infrazioni rilevate mentre 5.375 sono state le sanzioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza.                   Con l’inizio della stagione invernale sono stati intensificati i controlli sulla presenza e sulle condizioni degli pneumatici da neve o sulle catene a bordo per quei tratti stradali indicati nelle specifiche ordinanze.                   In tutte le province del Lazio, lo scorso anno, sono stati organizzati 57 posti controllo lungo le principali strade statali e regionali per il controllo dei veicoli in accesso ai capoluoghi, in collaborazione con le rispettive Questure e i reparti cinofili della Polizia di Stato. Nel corso di questi servizi sono stati sottoposti a controlli approfonditi 5.535 persone e 4.447 veicoli, una persona è stata arrestata e 39 denunciate all’Autorità Giudiziaria; sono state anche rilevate 812 infrazioni al C.d.S. con il ritiro di 141 patenti di guida e 51 carte di circolazione.                   Il 2016 è stato un anno intenso anche per la repressione dei reati connessi al traffico internazionale di veicoli, ai furti di auto e alle  falsificazioni documentali.                   In ambito regionale sono state arrestate 157 persone, mentre altre  1.894 sono state denunciate.                   I controlli amministrativi effettuati alle attività commerciali connesse ai cicli di vita dei veicoli, sono stati 424 con la contestazione di 169 sanzioni amministrative e 3.041 veicoli controllati.                   I drammatici eventi sismici del 24 agosto e del 30 ottobre in provincia di Rieti hanno visto la Polizia Stradale in prima linea sia nell’attività di soccorso nell’immediatezza dei fatti sia per la gestione della criticità derivanti dai gravissimi danni alla rete stradale adducente alle località colpite, garantendo con le proprie pattuglie il regolare afflusso dei soccorsi e l’evacuazione dei feriti e delle persone sfollate. Dal giorno del primo sisma sono state impiegate ben 2.945 pattuglie.                   Non solo repressione ma anche intensa attività di prevenzione attraverso un costante impegno nelle scuole con campagne di sicurezza stradale -  la più importante Icaro giunta alla 16^ edizione – con la partecipazione di 400 donne e uomini della polizia stradale che hanno coinvolto nell’educazione stradale oltre 12 mila studenti di tutte l’età, compresi i bambini delle scuole primarie di tutta la regione.                   L’impegno nel sociale nel 2016 ha visto anche la realizzazione di un importante progetto volto alla formazione del personale della Polizia Stradale per prestare assistenza alle vittime degli incidenti stradali e dei loro familiari. Si tratta del Progetto Chirone che ha l’obiettivo di supportare il personale della Polizia Stradale e Ferroviaria che si trova ad operare in situazioni di grave stress emotivo e nel contempo di formarli ad un approccio corretto con le vittime di reati e con i familiari delle vittime di gravi incidenti stradali, andando oltre l’aspetto meramente professionale specialistico della ricerca delle prove e dei colpevoli.]]> Rugby Femminile: esordio con vittoria per le ragazze della Tusciarugby /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=38124 www.occhioviterbese.it 2017-01-17 11:24:56 Inizia nel migliore dei modi l'attività agonistica della Tusciarugby Femminile domenica scorsa alla sua primissima partita di rugby a sette contro le All Reds di Roma. L'ultima arrivata in casa biancorossa ha preso parte nella Capitale ad un allenamento congiunto organizzato dalla coordinatrice del rugby femminile del Comitato Laziale Leila Pennetta allo scopo di conoscere la nuova realtà sportiva unica squadra femminile in a provincia di Viterbo. Al  termine dell'allenamento svoltosi presso l'ex Cinodromo di Roma, si è svolta la partita che ha visto le ragazze Tusciarugby dapprima terminare la prima frazione di gioco con il passivo di 4 mete ad 1 per poi letteralmente scatenarsi nel secondo tempo tanto da ribaltare a proprio favore il risultato segnando ben 5 mete contro l'unica delle avversarie. A mettere a segno le prime storiche mete biancorosse al femminile sono state Chiara Bonsignori e Eleonora Brandoni (2  ciascuna), Viviana Constabile e Flavia Zappadoro. Al termine dell'incontro -ha dichiarato soddisfatto il presidente Marco D'Ottavio- la coordintrice regionale si è  complimentata con noi per la grinta e le capacità tecniche delle nostre ragazze dandoci appuntamento alle prossime sessioni della Coppa Italia che inizieranno nel mese di febbraio . Queste le alete scese in campo: Chiara Bonsignori, Eleonora Brandoni, Elena Cecchetti, Viviana Costabile, Jessica Fondi, Annarita Lauro, Giulia Patusso, Jessica Pollini, Flavia Zappadoro. Giancarlo Guerra]]> Bolle di sapone... che passione /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=38123 www.occhioviterbese.it 2017-01-17 11:22:00 Un viaggio attraverso il magico mondo delle bolle di sapone. Domenica 22 gennaio, alle ore 18:00, presso il teatro comunale Lea Padovani, Marco Zoppi, uno dei bubble artist di maggior successo, porterà i bambini in una dimensione fantastica dove tutto è possibile e non esistono limiti all’immaginazione. In Bubbles, Marco Zoppi racchiude tutta la sua esperienza di illusionista e bubble artist, crea bolle di sapone di ogni forma e colore che prendono vita, mutano e si trasformano, gioca con gli elementi della natura attraverso la sua arte leggera e delicata, realizza uno spettacolo magico, poetico e surreale dove musica, colori, luci e materia si fondono e fenomeni all’apparenza impossibili ed inspiegabili accadono di fronte allo sguardo attonito dello spettatore. Ad accompagnare Marco Zoppi, Rolanda Sabaliauskaite, giovane e talentuosa illusionista lituana. Marco Zoppi nasce a Palermo ma attualmente vive e lavora a Roma. I primi spettacoli di magia dall’età di 15 anni gli consentono di acquisire una grande esperienza nel mondo dello spettacolo. La formula vincente di Marco è racchiusa nella profonda convinzione secondo cui il numero di magia non è il fine ultimo dello spettacolo bensì il mezzo con il quale regalare allo spettatore la più vasta gamma di emozioni possibili. Un casuale incontro con le bolle di sapone accende la classica lampadina nella sua testa e rende utile la sua formazione da chimico industriale che gli consente, dopo 8 mesi di sperimentazioni, di inventare una formula originale per le bolle di sapone che potesse soddisfare le esigenze dello show che continuava ad immaginare. Nasce così il suo Magic Bubble Show con cui si afferma in poco tempo come uno dei più richiesti bubble artist di oggi. Dal 2012 entra a far parte del Teatro Fantastico ed è ospite fisso nel cast dello spettacolo Il Varietà delle Meraviglie Night Show . Nel 2012 è parte integrante dello spettacolo “Underwater Bubble Show”, la prima produzione europea sulle bolle di sapone, con cui gira tutta l’Italia. Nel 2014 la International Magicians Society di New York gli ha conferito il Merlin Award (Oscar internazionale della Magia) come Miglior Bubble Artist Europeo. Per info: TEATRO LEA PADOVANI Telefono: 0766 87.01.15 Email: teatroleapadovani@comune.montaltodicastro.vt.it Indirizzo: Via Aurelia Tarquinia, 58 – 01014 Montalto di Castro (VT) Apertura biglietteria teatro: Dal Lunedì al Sabato dalle ore 10:00 alle ore 12:00 Giovedì pomeriggio dalle ore 15:30 alle ore 17:30 Nei giorni dello spettacolo a partire da due ore prima dell’evento]]> Stefano Cianti al Caffè Letterario di Colle Diana a Sutri /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=38122 www.occhioviterbese.it 2017-01-17 10:43:18 Nel quarto incontro del Caffè Letterario di Colle Diana a Sutri il 22 Gennaio 2017 alle ore 17.30, promosso da Pizzicarms Onlus in collaborazione con il Colle Diana Caffè, verrà ospitato l'artista  Stefano Cianti, che ha anche accompagnato con una sua opera, un incontro di Pizzicarms Onlus  con Colette Kitoga, dottoressa congolese che viene sostenuta nel suo impegno di recupero dei bambini-soldato dalla Onlus . Cianti è un artista affermato ed è conosciuto anche per le sue performance dal vivo, in cui il suo grande talento si incontra con amici ed artisti che operano in altri campi ed il risultato è sempre sorprendente. Stavolta sarà con ben 5 di loro: Diana Saiu al canto, Alessandra Sterpa all' organetto, Emanuele Corsetti al clarinetto, Tony Ranocchia alla chitarra e Laura Sperati alle letture. Avremo l'occasione di ammirare come la musica e il canto e le parole siano un veicolo che guida la creatività. I suoni e i colori e le parole, riempiranno il Caffè Letterario, rendendolo un posto unico in cui esprimere l'arte come performance collettiva, facendo compiere al pubblico un magnifico viaggio tra musica e pittura. La bellezza salverà il mondo . Ci piace ricordare una frase del principe Miškin ne L'idiota di Dostoevskij e partecipando a questo incontro ne avremo la certezza.]]> Righini (Fdi-An), agricoltura: Neccesario stanziare le risorse per il contrasto alla batteriosi del kiwi /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=38121 www.occhioviterbese.it 2017-01-17 10:37:23 “La determinazione della Regione Lazio con la quale sono stati stanziati fra il 2011 e il 2013 i fondi per il contrasto alla batteriosi dell’actinidia, la pianta arborea su cui cresce il frutto kiwi, non sono ancora stati integralmente erogati per garantire il necessario apporto alle imprese agricole del Lazio danneggiate”.E’ quanto dichiara il capogruppo regionale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Giancarlo Righini.“A seguito della propagazione sul territorio regionale di questo agente batterico che colpì l'actinidia mettendo quindi a dura prova le coltivazioni di Kiwi presenti nel Lazio – sottolinea Righini – era stato adottato nel 2011 dalla Regione un apposito piano contributivo teso alle estirpazioni o capitozzature e cure delle piantagioni colpite. A questa deliberazione era seguita l'approvazione della graduatoria unica regionale per l’erogazione alle imprese dei relativi fondi a sostegno. Erogazione che a tutt’oggi non  è ancora stata del tutto definita, considerato che nel 2013 si era proceduto allo stanziamento dei contributi nei confronti delle aziende che ancora non avevano ricevuto i finanziamenti nella misura del solo 20 per cento delle spese ammissibili”. “Per questo motivo – conclude Righini – ho chiesto oggi al presidente Zingaretti e agli assessori all’Agricoltura e al Bilancio un adeguato stanziamento di risorse per poter quindi sanare questa evidente disparità di trattamento subita dalle imprese agricole coinvolte, che attendono da ben 6 anni di vedersi corrisposti i contributi attesi”.]]> Usb denuncia: nuovi lavori improvvisati? Ora è il boom dell’esperto in accoglienza /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=38120 www.occhioviterbese.it 2017-01-17 10:31:34 Le vacanze di natale sono finite ma non tutti siamo stati un po’ più buoni. Mi riferisco in particolare a chi, in Italia, come a Viterbo, si è improvvisato filantropo, fiutando nell'arrivo dei migranti l'ennesima fonte di lucro sulla pelle degli altri! Proprio durante le festività natalizie è avvenuta la tragica vicenda di Cona in cui si è consumato il dramma di una giovane ragazza di 25 anni, Sandrine Bakayoko, della Costa d'Avorio, i cui sogni di una vita migliore si sono infranti in un centro di accoglienza superaffollato mentre la mattina faceva la doccia. Il 14 gennaio si è tenuta, per lei, suna manifestazione a Conetta-Cona, organizzata dal sindacato USB ed altre importanti associazioni che si battono per i diritti dei migranti e di tutti. Anche dalle nostre parti, a Viterbo ed in provincia, ci giunge voce che nei centri di accoglienza nati sull'onda dell'emergenza non si rispettano le buone regole di una civile convivenza: Ancor peggio pare che vengano violati i più elementari diritti umani. Sembra, inoltre, che chi si occupa di queste persone non abbia alcuna esperienza nel settore dell'immigrazione, e spesso venga a sua volta sfruttato e sottopagato. Imbianchini, contadini tutti vanno bene. A Viterbo da anni esiste già un metodo di accoglienza virtuoso che è gestito da associazioni accreditate che sanno fare ACCOGLIENZA. Quello che come sindacato USB ci preoccupa e il nascere indiscriminato di luoghi di raccolta di queste persone, sorti in seguito al presunto più che reale stato di emergenza, dando la possibilità a chiunque possegga dei locali di improvvisarsi esperto in accoglienza. Le conseguenze sono sotto i nostri occhi. E più che mai ancora una volta a farne le spese sono queste giovani vite, coloro che potrebbero essere una risorsa per la vecchia Europa, e per l'Italia. Noi di USB chiediamo che venga concesso un permesso di soggiorno umanitario, chiediamo lavoro dignitoso per tutti. Chiediamo inoltre la libera circolazione di ogni essere umano e l'abolizione della vergognosa legge Bossi Fini. Ada Tomasello Usb Immigrazione Viterbo  ]]> Turchetti (UIL), voucher: in Italia sono oltre 145 milioni quelli venduti /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=38119 www.occhioviterbese.it 2017-01-17 10:28:18 “Oltre 145 milioni di voucher venduti in Italia solo nel 2016 con un aumento del 26,3 rispetto all’anno precedente. Negli ultimi due anni il voucher è diventato una vera e propria patologia entrata nel nostro mercato del lavoro”. A dichiararlo è Giancarlo Turchetti, Segretario generale della Uil di Viterbo, sulla base del 3° Rapporto del Servizio Politiche del Lavoro della Uil, dedicato all’utilizzo dei voucher in Italia, che percorre tutti gli anni di effettiva applicazione di questo istituto, fotografando sia la quantità di buoni-lavoro venduti per territorio, sia la consistenza di utilizzo nelle varie attività d’impiego, con una proiezione dei dati per l’anno 2016. “Solo nel Lazio – prosegue Turchetti – nell’anno appena trascorso sono stati venduti circa 7 milioni di voucher. Nel 2008 erano solo 4mila, nel 2015 5 milioni 400mila, già 3 milioni in più rispetto al 2013 quando i voucher in circolazione nella nostra regione superavano di poco i due milioni. Un aumento, nel corso degli anni, che è stato a dir poco esponenziale”. La distribuzione sul territorio nazionale vede il 64% dei buoni-lavoro venduti nel Nord (93,2 milioni), e il restante 36% suddiviso quasi equamente tra il Centro (26,3 milioni) ed il Mezzogiorno (25,8 milioni di voucher). A livello regionale, sulla base delle stime fatte dalla Uil, tra le prime 5 Regioni per quantitativo più alto di voucher venduti nel 2016 troviamo: la Lombardia (27 milioni), il Veneto (18,5 milioni), l’Emilia Romagna (18,2 milioni), il Piemonte (11,9 milioni) e la Toscana (10,6 milioni).   Diversa la prospettiva regionale se guardiamo agli aumenti rispetto al 2015. L’incremento più alto c’è stato in Campania (+43,7%), seguita dalla Sicilia (+39,1%) e dalla Toscana (+32,1%). Da una stima effettuata a livello provinciale, nelle prime 10 posizioni, per maggior numero di voucher venduti nel 2016 troviamo invece: Milano (9,8 milioni), Torino (5,6 milioni), Roma (5,1 milioni), Brescia (4,2 milioni), Bologna (3,9 milioni), Verona (3,8 milioni), Bolzano (3,6 milioni), Venezia e Padova (3,3 milioni) e Treviso (3,2 milioni). Le 10 province meno “voucherizzate” si trovano tutte nel Mezzogiorno, ad eccezione di Rieti (circa 214 mila voucher). Dall’analisi condotta per attività d’impiego, oltre il 50% dei voucher del 2016 (pari a 73 milioni) si stimano venduti per prestazioni effettuate in attività a cui la Riforma del 2012 ha esteso il campo di applicazione (industria, edilizia, trasporti, etc.). Continuando, a seguire c’è il settore del turismo con una previsione di circa 21 milioni di buoni-lavoro venduti nel 2016, il commercio (18,4 milioni) e i servizi (14,9 milioni). “I voucher – sottolinea il Segretario confederale Uil Guglielmo Loy – sono la punta di un iceberg ben più grande. L’economia dei lavoretti viaggia con altre velocità e sta, sempre più, caratterizzando parte importante della nostra economia. È li, in particolare, che si dovrebbe porre attenzione: il vasto mondo che sta nel mezzo tra il lavoro autonomo (vero) e quello subordinato, caratterizzato da lavori senza regole, con retribuzioni unilateralmente decise dal datore di lavoro e tutele sociali quasi nulle”.]]> Rossetti (Confcooperative), Confidi: 360 per le PMI italiane /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=38118 www.occhioviterbese.it 2017-01-17 10:25:57 “Confidi, in arrivo 360 milioni di euro per le Piccole e Medie Imprese italiane. Siglato l'accordo tra il Fondo europeo per gli investimenti (Fei), Artigiancredito Toscano, Italia Comfidi, Fidi Toscana, Neadifi, Cooperfidi Italia e Artigianfidi”. A dichiararlo è Bruna Rossetti, Presidente di Confcooperative Lazio Nord, l’organizzazione delle cooperative che, assieme ad AGCI e Legacoop, sostengono Cooperfidi Italia, il confidi nazionale della cooperazione italiana.“L’accordo – prosegue la Rossetti – beneficia inoltre del sostegno del Fondo europeo per gli investimenti strategici (Efsi), il cuore del piano diretto a favorire gli investimenti delle imprese in Europa”.“La sottoscrizione dell’accordo in un contesto di mercato particolarmente difficile – ha commentato il presidente di Cooperfidi Italia, Mauro Frangi –, consente concretamente ai Confidi aderenti alla rete di incrementare in modo significativo la loro capacità di supportare le Pmi associate nell’accesso al credito. Le imprese cooperative potranno quindi ora contare su una risorsa in più, il sostegno del Fei, per accedere alla finanza necessaria al loro sviluppo, al sostegno degli investimenti necessari alla loro competitività, al loro rafforzamento”. “Grazie a questo accordo, Fei e i sei Confidi saranno in grado di raggiungere oltre 10mila Pmi italiane – ha commentato il Ceo del Fei, Pier Luigi Gilibert – Con il sostegno del Fei, ciascuno dei Confidi/intermediari finanziari aumenterà il proprio volume di garanzie rilasciate. Ciò consentirà alle Pmi attualmente escluse dai finanziamenti bancari di accedere a ulteriori garanzie a supporto del loro accesso al credito”.Cosme è il programma dell’Ue per la competitività delle micro, piccole e medie imprese (Pmi) in esecuzione dal 2014 al 2020 con un budget complessivo di 2,3 miliardi di euro. Almeno il 60% del programma è dedicato a favorire l’accesso ai finanziamenti delle Pmi in Europa, con due macro strumenti finanziari. Cosme nel caso di specie rilascia riassicurazioni ai Confidi e agli intermediari finanziari per aiutarli a concedere finanziamenti alle Pmi. Lo strumento ricomprende poi anche la possibilità di cartolarizzare portafogli in essere di Pmi, oltreché di costituire Equity Facility per l’alimentazione di fondi azionari che forniscano capitale di rischio alle imprese soprattutto in fase di loro espansione. Il vigente programma Cosme si basa sul successo della precedente programmazione (Cip) (2007-2013) che ha contribuito a mobilitare quasi 21 miliardi di finanziamenti e oltre 3 miliardi di capitale di rischio alle Pmi: le beneficiarie in totale sono state oltre 384.000 in Europa. Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito web www.cooperfidiitalia.it]]> Controllo del territorio dei carabinieri di Civita Castellana: diverse persone denunciate /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=38117 www.occhioviterbese.it 2017-01-17 10:22:59 Nel corso del weekend i militari della Compagnia Carabinieri di Civita Castellana, hanno dato corso ad un servizio straordinario di controllo territorio, prevalentemente concentrato nella sfera giurisdizionale di Orte. L’attività di controllo ad ampio raggio ha portato al deferimento in stato di libertà di sette persone, di cui tre stranieri. Denunciato un cittadino italiano che, durante un controllo veicolare, mostrando un evidente stato di alterazione psicofisica, presumibilmente dovuto ad assunzione di sostanza stupefacente, si rifiutava di sottoporsi ai previsti accertamenti, veniva poi trovato in possesso di alcuni grammi di marijuana e di un coltello a serramanico del genere vietato; stessa sorte per altri due giovani, ritenuti responsabili di aver ceduto alcune dosi di sostanza stupefacente tipo hashish, ad un coetaneo, che veniva poi segnalato al competente Ufficio territoriale di Governo quale assuntore di sostanza stupefacente; denunciato un cittadino straniero che, fermato a bordo della propria autovettura, risultava con un tasso alcolemico superiore ai valori consentiti, contestuale il sequestro del mezzo; segnalata infine alla competente Prefettura, in qualità di “assuntore sostanza stupefacente”, un italiana che fermata a bordo della propria autovettura, è stata trovata in possesso di alcuni grammi di sostanza stupefacente tipo marijuana.  ]]> Volley fem. C e D: bottino pieno per le squadre Vbc nella Capitale /occhioviterbese/index.php?option=com_content&task=view&id=38116 www.occhioviterbese.it 2017-01-17 10:18:50 En plein delle squadre serie D e C della Vbc entrambe impegnate domenica scorsa in casa della Polisportiva Talete. Entrambe conquistano l'intera posta in palio imponendosi per 3 set a 1. A scendere in campo per prime sono le ragazze di Francesco Rita che dopo aver perso il primo parziale 25/19 prendono le misure alle avversarie e conquistano i successivi tre set rispettivamente 17/25, 20/25 e 14/25. Questo successo consente a Guerra e compagne di risalire la classifica e di attestarsi con 7 punti in dodicesima posizione davanti a Fiano Romano (5) e al fanalino di coda Città Ducale fermo a quota 4. Per quanto riguarda la serie C, le ragazze di Jacopo Iacovacci partono a mille e si aggiudicano il primo set 21/25 per poi cedere il secondo parziale alle romane (26/24) e infine dilagare nel terzo e quarto rispettivamente 22/25 e 23/25. Capitan Caddeo e compagne sono ora settime in classifica con 18 punti davanti a Don Orione (16) e Palombara (15) e dietro di un sola lunghezza a Shark Volley Club Pomezia. Serie D e serie C torneranno in campo sabato prossimo, 21 gennaio, quando al PalaVolley di via Gran Sasso affronteranno rispettivamente Green Volley (ore 20,15) e Cherotermica Virtus Roma (ore 18). Infine, per quanto riguarda la Vbc Under 16 di Eccellenza, dopo la bella vittoria ottenuta martedì scorso tra le mura amiche con Acqua e Sapone Olimpia Roma (3/1) capitan Caon e compagne sono attese mercoledì 18 a Roma dalla Volleyro Casal de' Pazzi (ore 17). Un banco di prova davvero impegnativo essendo la squadra campione d'Italia imbattuta e a punteggio pieno non avendo ancora ceduto un set alle avversarie fin qui incontrate. L'occasione per le viterbesi, oltre che di misurarsi con una delle migliori squadre a livello nazionale, di mettere a frutto i notevoli progressi mostrati nell'ultimo mese.   Giancarlo Guerra]]>