banner3
  • Home |
  • Notizie Viterbo |
    notizie viterbo cronaca viterbo  
    news viterbo
    cronaca viterbo
    viterbo politica
    sport viterbo
    cronaca viterbese
    notizie viterbo
    notizie utili
    arte e cultura
    da non perdere
    lettere dai lettori
    curiosita a viterbo
    notizie viterbo
    cronaca viterbese
    news a viterbo
    news viterbo
    notizie viterbo
    sport a viterbo
    giornale viterbo
    notizie dal mondo
  • Rubriche |
    nuovo viterbo oggi rubriche viterbo
    occhiowall
    OcchioWall è il muro virtuale sul quale vengono affisse le locandine degli eventi in programma nelle discoteche, nei pub e nei vari locali della provincia di Viterbo. Concerti, gare sportive, sagre e quant'altro tra le locandine virtuali di OcchioWall
    Occhiowall
    news viterbo
    occhio al giardino
    notizie viterbo
    occhio al cuore
    viterbese
    occhiomusic
    santa rosa viterbo
    occhio al libro
    provincia di viterbo
    viterbo salute e farmacie
    tusciaweb
    cinema viterbo
    viterbo cinema
    ludika viterbo
    ludika
    tecnologia
    medioera
    oroscopo
    news viterbo
    ricette viterbesi
    ricette di viterbo
  • Servizi |
    Offerte lavoro Offerte Lavoro
    Cerco lavoro viterbo
    Offerte di Lavoro - Collegamento diretto con le ultime offerte di lavoro della Provincia di Viterbo provenienti da Enti pubblici, aziende private e collocamento mirato.
    offro lavoro
    news viterbo
    usato viterbo
    notizie viterbo
    orari autobus viterbo
    bus viterbo
    turni farmacie viterbo
    orari farmacie
    meteo viterbo
    tempo viterbo
    comuni di viterbo
    provincia di viterbo
    myocchio
    applicazioni occhioviterbese
    mobile viterbo
     mobile occhioviterbese
    rss viterbo
    rss occhioviterbese
    servizi web
  • Redazione |
    redazione
    contatti
    Staff - Lo Staff si divide in: Redazione, diretta da Augusto Simboli e formata da giornalisti, collaboratori esterni, fotografi e operatori video; e Ovit, responsabile del primo Ipermercato Virtuale di Viterbo, composta da tecnici informatici, grafici e promoters.
    redazione
    contatti
    occhioviterbese
    redazione viterbo
    notizie viterbo
    viterbo notizie
    lavora con noi
    news viterbo
    viterbo notizie
     
    giornale viterbo
     
    notizie viterbo
     
    viterbo giornale
     
    occhioviterbese
     
    news viterbo
     

Viterbo: Decreto sicurezza, nessuna tutela per chi è costretto a rischiare la vita pur di lavorare

Guarda tutti gli articoli di POLITICA
11-01-2019 11:01  
Decreto sicurezza, nessuna tutela per chi  è costretto a rischiare la vita pur di lavorare

4 morti di lavoro al giorno, ma la sicurezza per il governo è multare i senza fissa dimora.

La legislatura di questo governo si è aperta intorno al tema della sicurezza, ma sicurezza per chi?

Non certo per i lavoratori, dal 1 gennaio sono stati uccisi di lavoro 10 persone (esclusi i morti in itinere) nel più completo silenzio istituzionale. Un qualsiasi decreto incentrato su questo tema avrebbe dovuto affrontare i rischi che i lavoratori corrono sul luogo di lavoro e nel tentativo di raggiungerlo.

Il decreto a firma Salvini, invece, nemmeno sfiora la Sicurezza sui luoghi di lavoro.

I cittadini devono essere protetti dal migrante, ma non dal trattore che li schiaccia. Eppure, solo da quando il governo si è insediato, i lavoratori morti schiacciati da questo mezzo sono stati 100.

Chi muore di lavoro non è degno di Sicurezza, per questo governo, è solo un incidente nel percorso del profitto, anche quando le morti divengono stragi, stragi in continuo aumento. Lo scorso anno, gli infortuni sul lavoro e in itinere, con esito mortale, sono stati 1450 con un aumento di quasi il 10% rispetto al 2017. 

 

Se il governo nazionale si disinteressa, per ignoranza o per volontà, della Sicurezza nel mondo del lavoro, a livello locale gli amministratori finora hanno seguito la stessa direttiva, nonostante la gravità della situazione del territorio.

Le denunce di infortunio nella Tuscia incidono del 4% sulla media nazionale. Lo scorso anno, quattro persone sono morte di lavoro e quasi cinquecento hanno subito un infortunio talmente grave da pregiudicare per sempre la qualità della vita. A questi va aggiunto un 30% di casi che rimane nell’ombra a causa di contratti non regolari.

Mentre per gli amministratori di area leghista, sia locali sia nazionali, il pericolo è chi chiede l’elemosina, solo nel viterbese le malattie professionali, cioè riconducibili completamente all’attività lavorativa, superano le tremila.

“L’Usb, nel mese di agosto, ha manifestato alla Cittadella della Salute -dichiara Luca Paolocci dell’Usb Viterbo- per denunciare le condizioni di forte precarietà in cui sono costretti ad operare i lavoratori nel settore agricolo. Il servizio ispettivo Asl ha rilevato irregolarità nel 50% delle aziende controllate con lavoratori sfruttati e costretti ad operare senza alcuna misura di sicurezza.”

 

Nessuna parola è stata proferita dal Comune che, nel frattempo, ne ha spese tantissime per raccontare la maggior sicurezza dei viterbesi dopo l’allontanamento dal centro di una signora con problemi psichici.

 

“Chi ha un contratto atipico, a tempo determinato o irregolare è ancora più esposto alla mancanza di sicurezza –continua Paolocci- La loro posizione precaria infatti gli impedisce di rivendicare i propri diritti, pena il licenziamento o il non rinnovo. Migliaia di lavoratori sono costretti a cedere al datore, a lavorare sempre più velocemente, con sempre meno colleghi al fianco, con mezzi vecchi mai manutentati. Migliaia di lavoratori operano all’infuori e oltre le misure di sicurezza. Il risultato è che gli infortuni denunciati da lavoratori precari pesano sul 70% degli infortuni totali. L’Usb Viterbo ha lanciato una campagna per arginare il lavoro nero in città. Il comune, in accordo con l’ispettorato del lavoro, avrebbe potuto multare e togliere le concessioni a quegli esercenti che assumono lavoratori in modo irregolare, o completamente in nero. Avrebbe potuto, invece nessuna risposta è arrivata dalle forze che compongono questa amministrazione, nonostante le nostre ripetute richieste in campagna elettorale.”

 

Il decreto 81 è la legge che tutela salute e sicurezza sul lavoro, per quanto essa lasci dei punti scoperti, se venisse applicata ridurrebbe sensibilmente la strage dei lavoratori. La sua applicazione passa dal potenziamento degli organi ispettivi e delle figure degli Rls (responsabili per la sicurezza interni al posto di lavoro).

Il decreto sicurezza dicevano avrebbe tutelato i cittadini. Ad oggi, l’unico risultato è impedire sempre più la libertà di sciopero e la possibilità di rivendicare i propri diritti costantemente violati.

Una sicurezza mal posta, quindi, quella del governo, in favore di chi sfrutta, mai rivolta a coloro che hanno davvero bisogno di sicurezza, che muoiono per mancanza di sicurezza: i lavoratori.

 

 “Nessuna Sicurezza è intervenuta per i lavoratori che muoiono stritolati in un ingranaggio senza copertura o sommersi e bruciati da una colata di acciaio liquido per un ancoraggio ormai troppo vecchio. –conclude Paolocci- E’ finito il silenzio. Le amministrazioni mascherano la loro sicurezza con la repressione. I lavoratori pretendono:

Sicurezza sui luoghi di lavoro,

interruzione immediata del lavoro in caso di rischi,

impedimento di qualsiasi ritorsione, verso i lavoratori, che denunciano violazioni al decreto 81.

 

L’Usb continua, al fianco dei lavoratori, la lotta, in qualsiasi forma, contro gli omicidi sul lavoro.

 

 

Usb Viterbo

Elisa Bianchini

 

 

Clicca per Condividere questo articolo


 
 
 


 
Ultime news di POLITICA
Bassano Romano per ogni bambino insieme all’UnicefBassano Romano per ogni bambino insieme all’Unicef... Associazione Progetto Viterbo e Provincia: riportiamo l’attenzione sui Punti di Primo InterventoAssociazione Progetto Viterbo e Provincia: riportiamo l’attenzione s... Il sindaco Arena in merito alla situazione della piscina comunaleIl sindaco Arena in merito alla situazione della piscina comunale... Firmato il protocollo Firmato il protocollo "Spiagge sicure", l'amministrazione comunale ott...
Installazione pannelli a difesa del Bullicame (area Callara), partiti i lavori questa mattinaInstallazione pannelli a difesa del Bullicame (area Callara), partiti ... Socializzazione, formazione e integrazione, Sberna: 'Avviato progetto sociale per oltre 70 bambini'Socializzazione, formazione e integrazione, Sberna: 'Avviato progetto ... Massimo Erbetti (M5S): L'armata BrancaleoneMassimo Erbetti (M5S): L'armata Brancaleone... Gli studenti di Vetralla in Assemblea contro le cause dei cambiamenti climatici!Gli studenti di Vetralla in Assemblea contro le cause dei cambiamenti ...
Occhioviterbese
 
OCCHIOVITERBESE SEZIONI RUBRICHE STRUMENTI SERVIZI LINK UTILI
Redazione OV
Staff O.V.I.T.
Contatti
Facebook FanPage
Facebook Profilo I
Facebook Profilo II

Facebook Profilo III
OcchioMusic su Facebook
Occhio al Giardino su Facebook
Occhio al Cuore su Facebook
Occhio all'Oroscopo su Facebook
Cronaca
Politica
Notizie Utili
Arte e Cultura
Da non perdere
Lettere dai lettori
Curiosità
Sport a Viterbo
Ultime dal mondo
Occhio al Giardino
Occhio alla ricetta
OcchioWall
OcchioMusic
Occhio alla salute
Occhio al Cinema
Occhio all'oroscopo
Tecnologia
Sala giochi
My Occhio
Toolbar
Widget
OV Mobile
Rss
Servizi Web
Offerte Usato
Orari bus
Turni farmacie
Meteo
Comuni di Viterbo
Privacy Policy
Cookie Policy

 
P.I. 02027870563 - Autor. / Reg. Tribunale di Viterbo Nº 10/09 del 02/09/09
Iscritto al Registro degli Operatori di Comunicazione in data 21/12/2010 con numero 20478
Tutti i diritti riservati

Privacy Policy Cookie Policy

 

swfobject.registerObject("FlashID"); /*]]>*/